Il vecchio vizio italiano di cambiare casacca

Intervento del presidente del Consiglio comunale di Vicenza, Valerio Sorrentino, sulla conferenza stampa di Fratelli d’Italia…

*****

Vicenza – Premesso che i consiglieri comunali non hanno alcun vincolo di mandato, è evidente che il passaggio di un componente del Consiglio comunale da un gruppo consiliare all’altro non può che costituire un fenomeno eccezionale o comunque marginale, frutto di circostanze politiche del tutto particolari.

Questa mia riflessione scaturisce dall’esclusiva esigenza di non vedere compromessa la credibilità del Consiglio comunale quale luogo della rappresentanza delle istanze e delle volontà politiche espresse dai cittadini attraverso il voto, sulle quali si fonda il rapporto fiduciario tra i cittadini e i loro rappresentanti politici.

Nel momento in cui, in poco tempo, si registra un inusuale e consistente passaggio di consiglieri da alcuni gruppi consiliari  ad un altro gruppo, assistendo addirittura ad inviti ed auspici affinché tale fenomeno si estenda ulteriormente, è evidente che si sta deliberatamente arrecando una grave offesa all’espressione della volontà dell’elettore attraverso il voto.

In una fase in cui, anche per circostanze come questa, cresce la disaffezione dei cittadini verso la politica e le urne continuano ad essere disertate da una significativa parte degli elettori, credo sia necessario dare segnali positivi, salvaguardando il significato della volontà popolare ed evitando di sminuire il prestigio ed il ruolo delle istituzioni democratiche e, in particolare, del Consiglio comunale.

Valerio Sorrentino – Presidente del consiglio comunale di Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità