Breaking News
Il momento dell'arresto del 53enne
Il momento dell'arresto del 53enne

Cocaina e hashish nel bidone dei rifiuti. Arrestato

Zanè – Un 53enne di origine tunisina è è finito in manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. All’interno di un garage di Zanè, nascoste in un bidone dei rifiuti, i carabinieri hanno recuperato diverse sostanze stupefacenti: hashish, cocaina e alcuni flaconi di metadone.

L’operazione, che si è conclusa con l’arresto dell’uomo, residente in provincia di Torino e in possesso di regolare permesso di soggiorno, è stata condotta dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Vicenza, assieme ai loro colleghi della stazione di Thiene.

Da qualche giorno i militari stavano tenendo d’occhio gli spostamenti del tunisino: una volta individuato con precisione il locale di Zanè, in via Roma, ritenuto il centro dell’attività di spaccio, gli uomini dell’arma hanno organizzato degli appostamenti.

Durante qusto servizio di osservazione, gli operanti hanno notato un giovane che, con fare sospetto, è entrato nella casa, per poi uscirne qualche minuto dopo. Una volta avvicinato, il ragazzo è stato trovato in possesso di due dosi di cocaina. Ritrovamento che ha fatto scattare la perquisizione dell’alloggio.

Le ricerche hanno permesso ai carabinieri di sequestrare due panetti di hashish del peso di 171 grammi, di cui una parte già suddivisa in dosi, 53 grammi di cocaina, di cui 41 grammi ancora in sasso allo stato puro, alcuni flaconi contenenti metadone, un bilancino di precisione e vario materiale per il confezionamento delle dosi.

Celati in un nascondiglio, dietro il mobilio dell’unica stanza esistente, c’erano inoltre 8 mila euro in contanti; denaro che i militari ritengono il frutto dell’attività di spaccio.

“La cocaina sequestrata – hanno precisato i militari – sarebbe stata immessa sul mercato a 80 euro al grammo mentre l’hashish a circa 7 euro al grammo. L’illecita attività di spaccio avrebbe quindi fruttato, in totale 10 mila euro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *