Breaking News
Il complesso edilizio di Borgo Berga, a Vicenza, visto dall'alto
Il complesso edilizio di Borgo Berga, a Vicenza, visto dall'alto

Borgo Berga, nuovo esposto M5S: “Ora basta”

Vicenza – Il Movimento 5 Stelle incalza la Procura di Vicenza e presenta un nuovo esposto, ribadendo “l’assenza delle necessarie valutazioni ambientali, idrauliche e paesaggistiche in violazioni delle normative regionali, statali ed europee”, e aggiungendo come “anche i lavori ancora in corso, di cui la Scia del 2016, risultino privi dell’autorizzazione paesaggistica”. L’esposto sarà presentato lunedì 24 giugno.

“Sono passati sei anni dall’avvio delle indagini – commentano i parlamentari del Movimento 5 Stelle -, il primo esposto è del 2013 e, ad oggi, non è stato ancora disposto alcun rinvio a giudizio. E’ ora che si chiudano le indagini, ma anche si faccia chiarezza sulle motivazioni di questi ritardi, che rischiano di portare in prescrizione i reati ipotizzati”.

“L’amministrazione comunale di Vicenza e la Regione Veneto – continuano i pentastellati – hanno ignorato comitati, associazioni, esposti, il parere del Mibact, che ha ribadito il vincolo paesaggistico, e persino l’Unesco, che ha rilevato come il complesso edilizio abbia causato danni significativi e importanti con un impatto devastante nel suo contesto locale. Ora si deve chiudere questo capitolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *