Breaking News

Arrestato per violenze in famiglia. E’ recidivo

Bressanvido – I carabinieri della Compagnia di Thiene, nel corso di un servizio perlustrativo per il controllo del territorio, hanno arrestato la notte scorsa, verso le 2, un uomo di 49 anni, D.R., di Bressanvido, colto in flagranza di reato di maltrattamenti in famiglia. L’uomo, nullafacente, già noto alle forze dell’ordine, era stato scarcerato da poche settimane per analoghi reati

La pattuglia dei carabinieri di Sandrigo è intervenuta a Bressanvido dopo la richiesta giunta al 112, nella casa di N.A. anziana 88enne che vive con la figlia 57enne e un altro figlio di 59 anni. Succedeva che un terzo figlio, ovvero la persona arrestata, era in preda ai fumi dell’alcool, aveva trascinato giù dal letto l’anziana madre, facendole sbattere la testa sul pavimento, stava spaccando le suppellettili presenti in casa e continuava a minacciare di morte la sorella maggiore.

La sorella però era riuscita a correre fuori e chiedere aiuto ai carabinieri, tempestivamente intervenuti assieme a personale del Suem 118. La pattuglia ha affrontato D.R., ancora all’interno dell’abitazione, che ha sfidato a parole gli stessi militari e continuato a minacciare la sorella, colpevole secondo lui di averlo fatto carcerare per tre anni.

Infatti non era il primo intervento che i militari effettuavano in quella casa tanto che già nel 2015 il Tribunale di Vicenza, sulla scorta delle pregresse denunce per vessazioni, minacce, lesioni e maltrattamenti subiti dalla madre e dalla sorella, aveva emesso la misura cautelare che imponeva all’uomo l’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa, poi aggravata con la misura cautelare in carcere per le violazioni commesse.

Dopo aver accertato che le due donne e l’altro figlio stessero bene, il figlio più piccolo è stato arrestato in flagranza per maltrattamenti in famiglia ed associato al carcere di Vicenza, dove ora è detenuto. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *