Breaking News

Ancora evasione fiscale con fatture false

Arzignano – Ancora evasione fiscale attraverso fatture false. Nei giorni scorsi infatti, il comando provinciale della Guardia di Finanza ha eseguito un decreto di sequestro preventivo, emesso dal gip di Vicenza, per oltre 21 mila euro, nei confronti di una società del vicentino e del suo rappresentante legale (P.A., classe 1979, di Arzignano), il quale, sulla scorta delle indagini svolte, avrebbe utilizzato, per diversi anni, fatture passive per operazioni inesistenti.

Il sequestro è stato la conseguenza di un controllo fiscale avviato nel giugno 2018 dalle Fiamme Gielle di Arzignano nei confronti di una società, con sede a Castelgomberto e operante nel settore della costruzione di edifici residenziali e non residenziali, avviato sulla base di indagini pregresse della Guardia di Finanza di Noventa Vicentina che, nel corso di una verifica fiscale, aveva approfondito la posizione di una ditta individuale di Sarego che avrebbe emesso svariate fatture di vendita, ritenute fasulle, ad una serie di soggetti economici tra i quali la società di Castelgomberto.

Avviato il controllo, i finanzieri di Arzignano hanno costatato come la società, negli anni 2012, 2013, 2014 e 2016, avesse intrattenuto rapporti economico-commerciali con quella già sottoposta a verifica fiscale dai finanzieri di Noventa. Le indagini hanno poi evidenziato la fittizietà dei rapporti economici documentati dalle fatture, circostanza, questa, corroborata in particolare dal fatto che, nonostante sui documenti fossero indicate delle modalità di pagamento tracciabili, nessuna traccia di essi è stata rinvenuta dai finanzieri nel corso dell’esame della contabilità aziendale e dei conti bancari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *