Breaking News
Una delle Sale Roi, a Palazzo Chiericati
Una delle Sale Roi, a Palazzo Chiericati

Vicenza ricorda il marchese Giuseppe Roi

Vicenza – Nel maggio del 2009 moriva il marchese Giuseppe Roi, protagonista della cultura internazionale, mecenate, uomo illuminato che ha saputo dare impulso a ogni ambito culturale e artistico della sua città, Vicenza. A dieci anni dalla scomparsa, i Musei civici di Vicenza e la Fondazione Giuseppe Roi, da lui stesso creata, lo ricordano con una giornata di eventi di musica e parole, aperti alla città. Domenica 26 maggio, dalle 9 alle 17, a Palazzo Chiericati, sarà possibile approfondire la conoscenza del patrimonio conservato nelle Sale Roi, nel sottotetto del palazzo cinquecentesco,  dove sono esposte le opere donate da Roi ai musei civici, grazie all’associazione Ardea per la didattica museale.

Le persone interessate potranno recarsi all’ingresso di Palazzo Chiericati  nella mattinata, alle 10 e alle 11, e nel pomeriggio, alle 15 e alle 16. L’associazione Ardea formerà gruppi di 25 persone al massimo. E’ gratuita sia l’iniziativa e che l’ingresso alle Sale Roi, mentre per vedere le restanti sale del museo è necessario acquistare il biglietto. Alle 17 nel Salone d’onore, a cura dell’Associazione amici dei monumenti di Vicenza, si terrà la presentazione del volume, dedicato alla vita e alle opere di Roi e di Demetrio Zaccaria, dal titolo “Due grandi mecenati per Vicenza”.

Seguirà alle 18 il concerto a ingresso libero “Come Icaro nel cielo” con partiture contemporanee di Gianfranco Gobbato, proiezione di immagini e letture del mito di Icaro, a cura di Officina dei Talenti. Ingresso libero sia alle 17 che alle 18, fino ad esaurimento posti disponibili.  Una commemorazione ufficiale poi, si terrà il 12 settembre, al Teatro Olimpico, assieme al concerto “Meraviglie Barocche”, a cura dell’associazione Spazio&Musica con l’orchestra barocca I Musicali Affetti.

Alla giornata “In ricordo del Marchese Roi” aderiscono anche i musei ai quali il marchese ha elargito donazioni, che per l’occasione saranno ad ingresso gratuito. Sono il Museo del Risorgimento e della Resistenza, il Palladio Museum, il Museo diocesano di Vicenza, il Museo della ceramica di Nove e Palazzo Sturm di Bassano del Grappa. Da segnalare che le Sale Roi di Palazzo Chiericati meritano una visita perché consentono di cogliere la personalità del mecenate vicentino attraverso quegli oggetti a lui tanto cari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *