Breaking News

Confindustria Vicenza spiega lo “Sblocca cantieri”

Vicenza – Dopo un travagliato iter di approvazione, il “Decreto sblocca cantieri” è entrato in vigore lo scorso 19 aprile. Sono numerose e importanti le novità che il decreto introdotte nel Codice dei contratti pubblici, a cominciare dall’abbandono del sistema fondato sulle linee guida dell’Anac e dal ritorno ad un regolamento vincolante per definire le norme di attuazione del codice. Per approfondire questi aspetti si terrà a Vicenza, domani, mercoledì 15 maggio, alle 14.30 presso la sede cittadina di Confindustria, a Palazzo Bonin Longare, ul convegno dal titolo “Il Decreto sblocca cantieri: le novità per gli appalti”.

“Le modifiche – spiega in una nota Confindustria – rivedono in modo radicale alcuni dei principi fondamentali del Codice, con l’introduzione dell’obbligo di ricorrere al criterio del massimo ribasso negli appalti sotto soglia comunitaria, l’apertura di una lunga finestra temporale (fino al 2021) per l’affidamento con appalto integrato, l’estensione, potenziale, del subappalto fino al 50%. A ciò si aggiungono alcune disposizioni finalizzate a semplificare gli adempimenti in gara garantendo anche tempi di aggiudicazione più rapidi”.

Le novità del decreto saranno illustrate dall’avvocato Bruno Urbani, funzionario della Direzione legislazione opere pubbliche dell’Ance (Associazione nazionale costruttori edili). Seguirà un intervento della dottoressa Sonia Lazzini, consulente esperta in materia di garanzie alla pubblica amministrazione, che si soffermerà sulle polizze tipo introdotte dal Dm 31/18 e sulle problematiche relative alla presentazione delle garanzie nelle gare d’appalto anche alla luce delle novità introdotte dal decreto.

Sarà inoltre presentata la convenzione sottoscritta tra Confindustria Vicenza e Atradius, compagnia leader del mercato assicurativo, che consente alle imprese associate di accedere a coperture assicurative in materia di contratti pubblici a condizioni particolarmente favorevoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *