Breaking News
Ferruccio Furlanetto
Ferruccio Furlanetto

Presentato il festival Vicenza in Lirica

Vicenza – Presentata oggi la settima edizione del Festival Vicenza in Lirica, in programma nella nostra città dal 31 agosto al 15 settembre, con grandi nomi della lirica internazionale e giovani talenti. In programma opere, concerti, serate speciali, recital, masterclass, conferenze e workshop. La direzione artistica del festival è, come sempre, di Andrea Castello. Promossa dall’associazione Concetto Armonico, la manifestazione sarà realizzata con la collaborazione di Comune di Vicenza e Gallerie d’Italia Palazzo Leoni Montanari, sede museale di Intesa Sanpaolo a Vicenza, con il patrocinio della Regione Veneto e dell’Archivio storico Tullio Serafin.

Per l’edizione di quest’anno inoltre, si è instaurata una speciale collaborazione con Italian Exhibition Group Spa, che in settembre organizza la fiera internazionale della gioielleria Vicenzaoroe trova nel festival un partner ideale. L’oro dunque come simbolo anche di questa edizione di Vicenza in Lirica, la cui apertura, in grande stile, proporrà sabato 31 agosto, alle 21, al Teatro Olimpico, la celebre Petite Messe Solennelle di Gioachino Rossini.

Nel cast spiccano i nomi del maestro Michele Campanella al primo pianoforte, del soprano Barbara Frittoli e del contralto Sara Mingardo. Con loro il tenore Alfonso Zambuto, il basso Davide Giangregorio, il coro Schola San Rocco di Vicenza, diretto dal maestro Francesco Erle, Monica Leone al secondo pianoforte e Silvio Celeghin all’harmonium. 

Preziosa e ricca di emozioni sarà anche la chiusura del festival, domenica 15 settembre, sempre al Teatro Olimpico, alle 21, con un altro grande ospite del panorama lirico mondiale: il basso Ferruccio Furlanetto, che sarà protagonista del recital I miei 45 anni con la musica. Si tratta di un viaggio tra le note di Brahms, Mussorgsky, Rachmaninov, Puccini, Verdi, Massenet e Mozart, con Natalia Sidorenko al pianoforte. All’artista friulano, tra i nomi di maggior risalto della lirica italiana nel mondo, sarà inoltre consegnato il Premio alla Carriera 2019 del festival.

Per quanto riguarda invece le opere liriche che saranno proposte durante la manifestazione, La produzione 2019 del Festival sarà La Diavolessa, di Baldassare Galuppi su libretto di Carlo Goldoni, in cartellone giovedì 5 e domenica 8 settembre alle 21, affidata all’esperienza e alla fantasia scenica di Bepi Morassi, regista tra i più noti del panorama internazionale. La parte musicale è affidata a Francesco Erle, direttore d’orchestra che da cinque edizioni collabora attivamente con il festival, sia per quanto riguarda la scelta dei titoli, sia per il coinvolgimento della Schola San Rocco.

La seconda opera in cartellone sarà L’elisir d’amore, di Gaetano Donizetti su libretto di Felice Romani, che vedrà la direzione musicale del maestro Sergio Gasparella e il debutto alla regia di Piergiorgio Piccoli, nome noto del teatro vicentino. L’elisir d’amore andrà in scena venerdì 13 e sabato 14 settembre all’Olimpico alle 20.30. Altre due rappresentazioni dell’opera saranno in cartellone a ottobre al Teatro Comunale di Thiene. Entrambe le opere in cartellone saranno al centro, nei giorni precedenti le esecuzioni, di guide all’ascolto tenute da esperti del settore. 

Infine, il cortile delle Gallerie d’Italia Palazzo Leoni Montanari ospiterà, domenica 8 settembre, alle 17, Bacocco e Serpilla, intermezzo di Giuseppe Maria Orlandini su libretto di Antonio Salvi, eseguito dall’ensemble Cenacolo Musicale e diretto e concertato al cembalo da Donatella Busetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *