Breaking News
Campi allagati nei dintorni di Vicenza (Foto d'archivio)
Campi allagati nei dintorni di Vicenza (Foto d'archivio)

Pioggia e allagamenti, un piano per i quartieri?

Vicenza – “Le piogge di questi giorni stanno producendo effetti molto pesanti sulla città. In particolare, come si è potuto constatare ieri, sono state allegate Viale Fusinieri, strada Cul de Ola, ma anche altre zone, come Bertesinella, Ponte Alto, il sottopasso di Colombaretta, in zona ponte di Debba, sulla Marosticana e all’interno dei quartieri sono segnalati disagi. L’ondata di maltempo era annunciata, ma la situazione rischia di essere ancora peggiore con la ripresa di scuole e delle attività lavorative. Visto ciò che è successo, ritorna il famoso tema della pulizia dei tombini, dei fossi, delle caditoie, in generale dunque, della manutenzione ordinaria…”

E’ quanto si legge in una interpellanza presentata del consigliere comunale di Vicenza Raffaele Colombara, della Lista Quartieri al centro, all’opposizione, che ripropone dunque, all’amministrazione comunale della città, il problema mai risolto di come prevenire gli allagamenti in caso di forti piogge, questione che si ripropone puntualmente ogni anno, spesso anche più volte all’anno, e nulla in sembra essere mai stato risolto dato che gli allagamenti continuano. Come si sa, in questi casi, è importante fare la dovuta manutenzione, tenere liberi da detriti fossati e rogge, prevenire insomma…

“Ci rendiamo conto dunque – continua infatti Colombara – della fondamentale importanza della prevenzione. Ci sono fenomeni incontrollabili, ma una manutenzione ordinaria consente di ridurne decisamente il rischio.  Esorto quindi l’amministrazione comunale, nello specifico, a stilare un piano per la manutenzione dei quartieri, in particolare quelli a rischio idrogeologico, che oggi sono stati abbandonati”.

Il consigliere comunale del centrosinistra conclude ringraziando la Protezione civile comunale per “il solito grande e fondamentale lavoro svolto” e chiedendo al sindaco, Francesco Rucco, di riferire sulla questione nell’aula del consiglio comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *