Breaking News
Lo stabilimento di Trissino della Miteni
Lo stabilimento di Trissino della Miteni

Pfas: “Chi inquina è il peggior delinquente”

Dal gruppo Mamme No Pfas riceviamo e pubblichiamo…

*****

Vicenza – Icig intende riappropriarsi di Miteni? E’ come se dessimo le chiavi ad un ladro che ha rubato in casa nostra e che, senza essersi minimamente pentito e senza aver restituito la refurtiva, avesse promesso di aggiustarci la serratura e riordinare la casa. Se Icig rientra nel sito Miteni addio bonifica. Siamo in un paese che fa veramente schifo! Altro che legge sull’autodifesa, qui i delinquenti ci arrivano dentro casa con l’acqua, l’aria e la terra.

Cosa accadrebbe se fosse consentita  l’autodifesa nei confronti di coloro che in modo subdolo e meschino sono entrati nella terra chiamata casa, portandoci via la salute dei nostri cari? Chi inquina commette il peggiore dei crimini e come tale dovrebbe essere punito. Si dà risalto a molte cose di contorno, ma la caratterizzazione del sito e la bonifica, a tutela della salute di centinaia di migliaia di veneti, non vengono prese in seria considerazione.

Se non si procede con lo smantellamento dell’azienda, struttura ed impianti, e non verranno rimossi gli inquinanti dai terreni, essi continueranno a contaminare la falda ed i fiumi. I cittadini sono in attesa anche della Procura, che renda loro giustizia per i danni subiti. La parola indignazione non è sufficiente a descrivere la presa in giro che subiamo. Icig vuole imporre una sua scelta per risparmiare. La barriera idraulica non è bonifica.

Mamme No Pfas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *