Breaking News
polizia locale

Fugge dalla polizia ma finisce dritto al Comando

Schio – Nel tentativo di fuggire dagli agenti che lo stavano inseguendo, un 25enne nigeriano accusato di spaccio, è finito nel cortile interno del Comando di polizia locale di Schio. Qui ha provato a liberarsi delle palline di cocaina che aveva in bocca, gettandole in quello che pensava fosse un tombino. Si trattava invece di una presa di areazione dell’antica ghiacciaia del Convento. Così gli agenti hanno potuto facilmente recuperare, perfettamente integre, 17 palline di cocaina, per un peso complessivo lordo di 5,897 grammi, con ancora la saliva (e relativo Dna) del giovane.

Il 25enne, identificato in Albert Imobehio, titolare di un permesso di soggiorno per “protezione sussidiaria” emesso a Roma nel 2017 e valido fino al 2022, è stato quindi arrestato con le accuse di spaccio di cocaina e di resistenza a pubblico ufficiale.

Il ragazzo, che è incensurato, ma controllato già diverse volte presso la stazione ferroviaria di Vicenza, è stato accompagnato in carcere a Vicenza, in attesa dell’interrogatorio di convalida.

Avuta notizia della ripresa dell’attività di spaccio di stupefacenti nella zona della stazione ferroviaria di Schio, la polizia locale ha organizzato un servizio di contrasto, avviata nella tarda mattinata di ieri, giovedì 2 maggio. In particolare, due agenti, muniti di videocamera ad alta risoluzione, si sono appostati nel retro della stazione, con il compito di documentare l’attività di spaccio ed avvisare gli altri colleghi, dislocati nei vari punti di accesso alla stazione stessa.

Verso le 13.30 gli operatori hanno notato un giovane che, in sella ad una bici, vagava qua e là per la stazione e per le aree adiacenti. Passato circa un quarto d’ora un uomo gli si è avvicinato ed ha acquistato una pallina di cocaina, pagando con una banconota da 10 euro. Pochi minuti dopo, la scena si è ripetuta, con acquirente una donna. A questo punto gli agenti sono intervenuti: alcuni si sono occupati di fermare i clienti, un altro si è invece avvicinato allo spacciatore, il quale, nel frattempo aveva raggiunto via Milano.

Il ragazzo ha lasciato cadere la bicicletta e, spintonando l’agente, ha tentato di fuggire tornando verso la stazione ed immettendosi poi in via Pasini, con diversi agenti alle calcagna. La fuga del giovane, come detto all’inizio è durata poco, perché il 25enne è entrato nel cortile del comando di polizia locale, che si trova proprio in via Pasini.

Gli acquirenti della cocaina, entrambi identificati nell’immediatezza dei fatti e messi di fronte alle immagini della videocamera, hanno ammesso di avere acquistato dal 25enne una pallina di cocaina. Stupefacente che è stato consegnato alla polizia locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *