Sport

“Famila campione: lezione di sport e capacità gestionale”

Venezia – Con la vittoria sul campo della Passalacqua Ragusa (62-81 il risultato finale), ieri sera il Famila Wuber Schio si è laureato campione d’Italia, conquistando il decimo scudetto della sua storia, quello che vale la stella. Un risultato davvero importante: si tratta del settimo titolo, in otto anni, che la società del presidente Marcello Cestaro ha messo in bacheca.

“Grande Famila – ha commentato il presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti – : il decimo scudetto è il risultato di un grande team di atlete e di una società capace di gestire ai massimi livelli una ‘fabbrica’ di campionesse. Lo scudetto è stato vinto in campo ma grazie a un società solida che, sottolineo, crede anche nel settore giovanile”.

“Complimenti al presidente Cestaro, all’allenatore Pierre Vincent e ai suoi collaboratori Zanella e Silvestrucci oltre a tutte le straordinarie atlete, grazie alle quali il cielo della pallacanestro femminile è sempre più arancione. Tutte le giocatrici sono state bravissime, sia chiaro, – ha concluso Ciambetti – ma un grande grazie va a Raffaella Masciadri, gigante del basket che lascia in eredità a noi tutti e soprattutto alle giovani generazioni una lezione di sport, di impegno e generosità unica”.

Quella di ieri sera, infatti, è stata l’ultima partita di Masciadri, che lascia il basket giocato dopo aver disputato più di 600 gara in serie A, conquistato 15 scudetti (cinque con Como e dieci con Schio), 9 Coppe Italia (2-7), 14 Supercoppe (3-11) ed una EuroCup con in Famila.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button