Breaking News

Elezioni, le ambiguità non pagano

Vicenza – E’ certamente un risultato che lascia poco spazio alle interpretazioni quello uscito dalle urne in questa tornata elettorale per il rinnovo del Parlamento Europeo. la Lega ha fatto cappotto, e lo ha fatto soprattutto nelle sue roccaforti del nord Italia, in particolare in Veneto, dove ha raccolto il 49,88% dei voti. Ancora più rotondo il risultato nel vicentino, dove il Carroccio è arrivato al 52,66%.

Per quanto riguarda gli altri partiti, nella nostra provincia, il Pd ha raccolto il 18,18%, mentre tutti gli altri sono sulla soglia dell’irrilevanza, a cominciare dal Movimento 5 Stelle che deve accontentarsi di un magro 7,9%. Poco sotto ci sono Fratelli d’Italia, con il 6,8%, e Forza Italia con il 5,3%.

Quanto alle elezioni amministrative, importanti anch’esse, come si sa, lo spoglio inizierà solo nel pomeriggio di oggi, ma c’è da prevedere che sarà confermato il trend che abbiamo visto caratterizzare le europee. Un trend che può essere riassunto in un concetto molto semplice: le ambiguità non pagano, e l’atteggiamento pentastellato dell’ultimo anno è stato severamente punito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *