Breaking News
Un momento del salvataggio dell'uomo caduto nella vasca di fanghi
Un momento del salvataggio dell'uomo caduto nella vasca di fanghi

Cade nella vasca di fanghi, salvato dai pompieri

Arzignano – Si è sfiorato un ennesimo tragico incidente sul lavoro, questa mattina, sabato 18 maggio, ad Arzignano, all’interno di una azienda conciaria, la Dani Spa, con sede in via della Concia. Un uomo è infatti caduto dentro una vasca di fanghi, ed è stato poi salvato in extremis dai vigili del fuoco, con il supporto degli operatori speleo alpino fluviali (Saf) di Vicenza e dei sommozzatori. Subito portato in ospedale, le sue condizioni sono gravi.

Al momento resta ancora da chiarire la dinamica dei fatti, di come l’uomo sia finito nella vasca, sebbene sia probabile che si sia trattato di un gesto volontario dell’uomo, dettato dalla disperazione di essere sul punto di perdere il lavoro. I pompieri, accorsi da Arzignano, sono arrivati sul posto verso le 6.30 e, con l’aiuto degli operatori dei vigili del fuoco del nucleo Saf di Vicenza e dei sommozzatori di Mestre, sopraggiunti in seguito, sono riusciti a recuperare l’uomo.

Una volta tratto in salvo è stato affidato alle cure del personale sanitario del Suem.  A supporto del personale dei vigili del fuoco, è intervenuto il nucleo Nucleare biologico chimico radiologico (Nbcr) dei colleghi di Padova, che si è occupato della bonifica dei materiali e dei dispositivi di protezione individuali utilizzati.

Il luogo dell’incidente è stato raggiunto anche dai carabinieri e dal personale dell’Agenzia regionale per la protezione e  ambientale (Arpav). Le operazioni di soccorso messe in atto dai pompieri sono terminate dopo circa tre ore dall’inizio dell’intervento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *