Breaking News

Tentano la truffa del finto incidente. Denunciati

Vicenza/Piovene Rocchette – Avrebbero provato a spillare del denaro ad una automobilista, sfruttando la cosiddetta truffa del finto incidente. La vittima designata, una donna di Piovene Rocchette, non si è però fatta ingannare. E così i due uomini che l’avevano avvicinata, un 49enne originario di Trento e un ragazzo di 29 anni di Vittorio Veneto, in provincia di Treviso, sono stati denunciati proprio con l’accusa di tentata truffa.

Che la si voglia chiamare truffa del finto incidente o dello specchietto rotto poco cambia. La sostanza rimane la stessa: si tratta di una tecnica odiosa, oramai conosciuta, ma ancora molto usata, che prevede, in sintesi, che un automobilista venga accusato di aver provocato, con una manovra errata, un danno all’auto degli imbroglioni, i quali chiedono il pagamento immediato di una somma di denaro per chiudere la questione.

Nel caso specifico, i fatti si sono svolti la sera del 28 marzo a Vicenza. La donna si trovava in città, in via Jacopo dal Verme, quando due uomini, a bordo di una Toyota Yaris hanno fatto credere alla signora che avesse danneggiato il loro veicolo.

Alla richiesta dei due uomini di trovare una soluzione accomodante, cioè di pagare subito i danni, senza coinvolgere le assicurazioni, la vittima si è opposta, ribattendo che avrebbe chiamato i carabinieri per far rilevare l’incidente. Atteggiamento, questo, che ha fatto desistere i malviventi dal loro intento.

Dopo l’allontanamento dei due uomini, la piovenese ha sporto denuncia, fornendo numerosi dettagli, ed i carabinieri di Piovene sono in breve tempo risaliti al 49enne e al 29enne, i quali, come hanno poi scoperto i militari, erano già gravati da precedenti simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *