Breaking News

Vicenza, il Pedrollo all’Olimpico tra Jefferson e Palladio

Vicenza – Interverrà anche il Conservatorio Arrigo Pedrollo alla rassegna “Intersections of Jefferson and Palladio. Wellness and Design in the Modern World” che l’Università della Virginia, in occasione del bicentenario della sua fondazione, ha voluto organizzare a Vicenza. Il collegamento è fornito dall’interesse che Thomas Jefferson (1743-1826), terzo presidente americano e fondatore dell’ateneo statunitense, ma anche scienziato e architetto, nutriva nei confronti di Andrea Palladio (1508-1580), condividendone la filosofia volta alla creazione di un ambiente salubre ed in equilibrio con la natura. Non a caso nel complesso universitario di Charlottesville esiste un edificio chiamato “La Rotonda”.

L’evento è organizzato in collaborazione con l’università di Padova, l’International Renal Research Institute of Vicenza e il Comune di Vicenza. L’ensemble di fiati del Pedrollo (nella foto sopra) suonerà alla cerimonia di apertura, in programma mercoledì 3 aprile, alle 17.45, al Teatro Olimpico. Eszeguirà la “Petite Simphonie” per fiati di Charles Gounod (1818-1893), composta nel 1885 per la Società francese di musica da camera, fondata dal flautista e compositore Paul Taffanel.

Già alla prima esecuzione, avvenuta nello stesso anno di composizione nella Salle Pleyel di Parigi, la “piccola sinfonia” ebbe un enorme successo e da allora si configura come uno dei gioielli della musica da camera per fiati. L’ensemble del conservatorio di Vicenza è composto per l’occasione da: Agnese Tessari, flauto, Alberto Vignato e Tommaso Gasparoni, oboi, Chiara Cisco e Tommaso Sanson, clarinetti, Piero Anziutti e Patrizia Farinella, corni, Michele Ruggeri e Anna Bellini, fagotti. Dirige il maestro Franco Poloni. La cerimonia e l’esecuzione verranno seguite in diretta streaming dall’Università della Virginia. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *