Breaking News

Vicenza, affidata la gestione di Parco Fornaci

Vicenza – Sorveglianza giornaliera garantita a Parco Fornaci, a Vicenza, fino a 8 ore al giorno, con prolungamento serale quando il chiosco è aperto. Se ne occuperanno, a partire dal 19 aprile, Asd Comitato Pro San Bortolo e Saltatempo Caffè Ma.Gi.Ma. , aggiudicatari della gara per la gestione del parco con un’offerta di 29.800 euro più Iva all’anno. Questa mattina, l’affidamento del servizio è stato l’occasione per un sopralluogo al parco da parte del sindaco, Francesco Rucco, e del vicesindaco, Matteo Tosetto.

“Avevamo annunciato – ha detto il sindaco – particolare impulso alla custodia e sorveglianza dei parchi, e per questo abbiamo investito molte più risorse ed energie del passato, a partire dalle aree verdi più delicate, tra le quali il Parco Fornaci. Da subito abbiamo spostato panchine nascoste dove si appartavano consumatori di stupefacenti, abbiamo rimosso vegetazione cresciuta in modo esagerato e chiuso una porta laterale usata in modo improprio. Il parco, inoltre, è diventato su nostra richiesta oggetto di attenzione specifica da parte di tutte le forze dell’ordine”.

“Ora – ha sottolineato Rucco – aggiudichiamo il nuovo servizio di custodia e sorveglianza potenziato rispetto al passato. Si tratta di un passo fondamentale verso la completa messa in sicurezza del parco. Invitando i cittadini a frequentare numerosi questa bella area verde di quartiere, rassicurati dalla presenza dei custodi a cui rivolgersi per qualsiasi problema, invito questi ultimi a non esitare a chiamare le forze dell’ordine in caso di situazioni anomale. Importante, infine, per vivacizzare il parco, sarà l’organizzazione di eventi ricreativi e musicali da parte del chiosco, sempre nel rispetto dell’area residenziale in cui è inserito il parco”.

“In queste settimane – ha aggiunto il vicesindaco Matteo Tosetto – stiamo via via assegnando i nuovi incarichi di custodia e sorveglianza dei parchi cittadini, tutti potenziati in termini di ore e servizi, grazie a un investimento che è passato da 170 a 400 mila euro. Per quanto riguarda, in particolare, Parco Fornaci, vogliamo che la comunità si riappropri di questa grandissima area verde, che restituiamo alla città sotto la gestione di un unico soggetto. Il nuovo affidatario sarà responsabile di quanto avviene all’interno del parco negli orari di apertura diurna e, con il chiosco, anche serale. La realizzazione del palco coperto previsto nel bilancio partecipativo del 2017, i cui lavori partiranno quest’estate, costituirà un’occasione in più per dare vita alle fondamentali iniziative di rivitalizzazione”.

Pro San Bortolo e Saltatempo Caffè, riunite in un’associazione temporanea d’impresa, dovranno d’ora in avanti occuparsi dell’apertura e della chiusura del parco Fornaci per 362 giorni l’anno, della sua custodia, sorveglianza, pulizia, compresi lo svuotamento cestini, lo spazzamento vialetti e aree pavimentate, la raccolta dei rifiuti e degli oggetti abbandonati, il rastrellamento e la raccolta del fogliame,oltre che del riordino e della pulizia giornaliera dei servizi igienici.

E’ previsto inoltre che i gestori si occupino di piccola manutenzione, come la sistemazione e verniciatura di panchine, giostrine e staccionate in legno o altri materiali, la sistemazione dei cestini, la messa in sicurezza di attrezzature nel caso di situazioni di pericolo prima di interventi di manutenzione straordinaria, la sostituzione di serrature e di maniglie rotte. Il servizio di custodia del parco richiede la presenza di almeno un addetto per 8 ore giornaliere da aprile a settembre e per 4 ore giornaliere da ottobre a marzo, per un totale di circa 2.180 ore annue.

A carico degli affidatari, infine, vi sono l’istallazione e la gestione del chiosco per la somministrazione di alimenti e bevande, con annesso spazio esterno dove allestire tavolini, sedie, ombrelloni. La gara ha previsto inoltre la presentazione di un programma di attività di intrattenimento e animazione a carattere culturale e ludico, rivolta a diverse fasce di età, da svolgersi prevalentemente nei mesi estivi. L’attività musicale all’aperto potrà essere effettuata, previa autorizzazione, nel rispetto del piano di zonizzazione acustica. E’ vietato posizionare slot machine all’interno o all’esterno del punto di ristoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *