Breaking News
Cicloturismo lungo la strada delle malghe, a Caltrano
Cicloturismo lungo la strada delle malghe, a Caltrano

Turismo in crescita per Pedemontana Veneta e Colli

Thiene – Con un +9,66% di arrivi e un +10,44% di presenze del 2018 sul 2017, si può ben dire che il turismo nell’area dell’Ogd (Organizzazione di gestione della destinazione turistica) Pedemontana veneta e Colli stia davvero decollando. Tra i punti di forza di questo incremento le tante e variegate le proposte in un’area che comprende 54 Comuni tra le province di Vicenza (48 Comuni) e di Verona (6).

Per quanto riguarda l’enoturismo, ad esempio, sono ben sei le strade del vino; l’escursionismo comprende la montagna (Strada delle 52 gallerie sul monte Pasubio, con l’importante mostra per il centenario della sua costruzione, ponte a corde Avis a Valli del Pasubio, ferrata Anelli delle Anguane), ma anche i cammini religiosi (il Cammino delle apparizioni, solo per citare una proposta) e percorsi legati alla Grande guerra (Strada dei reali d’Inghilterra).

Rilevanti anche gli aspetti del turismo culturale (con le ville venete, le città, i borghi, i castelli, i musei e l’archeologia industriale) e le svariate proposte nel campo del cicloturismo. “Con la provincia di Vicenza e la Camera di commercio – ha sottolineato Nazzareno Leonardi, destination manager dell’Ogd – stiamo sviluppando un progetto di schedatura e di tabellazione della ventina di itinerari già presenti”.

L’ambito di riferimento dell’Ogd, che fa capo a Thiene, comprende la zona di Lonigo, con i Colli berici, la zona del Soave e quella di Gambellara, la Valle dell’Agno, la Val Leogra, la Valle dell’Astico, la Val Posina… Insomma un territorio vasto e difficile da comprendere in tutte le sue potenzialità.

“Un così importante aumento delle presenze turistiche – ha proseguito Leonardi – è legato alla promozione accurata che da qualche anno abbiamo intrapreso e che comprende anche lo sviluppo dell’aspetto digitale, e la creazione di una capillare rete di infopoint, ma anche presenza nelle principali fiere nazionali e internazionali. Tra le ultime il Ttg di Rimini, Buy Veneto a Venezia, Fiera di Vienna, Bit di Milano, Bike Experience di Galzignano e Cosmobike di Verona”.

“C’è ancora tanto da fare – ha aggiunto il sindaco di Thiene, Giovanni Casarotto -, anche se siamo già riusciti a crearci un  nostro spazio ed un ruolo importante. Per quanto riguarda, nello specifico, la città di Thiene siamo attivi su diversi fronti. Ci stiamo collegando con alcuni percorsi cicloturistici ed escursionistici già presenti e abbiamo intenzione di creare uno spazio per i camper, nella zona dell’ex pretura, che sarà pronta entro l’anno”.

“Per finire c’è un progetto con le Ferrovie dello stato. Loro sistemeranno la stazione, compreso il marciapiede per l’accesso ai treni, mentre noi riqualificheremo la zona di fronte alla stazione, con la nuova piazza e il parcheggio, così che i turisti che arrivano a Thiene e che da qui partono per visitare l’area della Pedemontana veneta, vengano accolti nel migliore dei modi”.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *