Breaking News
Andras Schiff
Andras Schiff

Torna András Schiff con “Omaggio a Palladio”

Vicenza – Da giovedì 2 a domenica 5 maggio il Teatro Olimpico di Vicenza accoglie la ventiduesima edizione del festival “Omaggio a Palladio” che ha per protagonisti Sir András Schiff e la Cappella Andrea Barca. Al centro dell’edizione 2019 ideata dal celebre musicista ungherese ci sono i Concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven, che saranno proposti integralmente e in ordine cronologico di composizione da Schiff, nella doppia veste di solista e di direttore. In programma anche Haydn, con “Le sette ultime parole”, e Mozart, con i due Quartetti per pianoforte e la Sinfonia “Jupiter”.

La famosissima serie dei cinque Concerti beethoveniani, l’indiscusso prestigio internazionale di cui gode Schiff e la bellezza (anche acustica) del Teatro Olimpico hanno fatto scattare una vera e propria corsa ai biglietti, che  sono andati esauriti in pochi giorni, con spettatori provenienti da tutta Europa. E’ stata attivata una lista d’attesa nel caso di qualche rinuncia all’ultimo momento.

Il piatto forte, come dicevamo, saranno i Concerti di Beethoven, con i numeri 1 e 2 eseguiti nella serata inaugurale, il terzo e quarto sabato 4 maggio e il quinto, in Mi bemolle maggiore “Imperatore”, domenica 5. Giovedì Schiff eseguirà anche il Quartetto n. 1 in Sol minore di Mozart (con Erich Höbarth al violino, Hariolf Schlichtig alla viola e Christoph Richter al violoncello); sabato invece l’altro Quartetto mozartiano, il numero 2 in Mi bemolle maggiore, questa volta in compagnia della moglie Yuuko Shiokawa al violino, di Jean Sulem alla viola e di Xenia Jankovic al violoncello. Domenica sarà infine la volta di Bach (Ricercar a 6, dall’Offerta Musicale BWV 1079) e ancora di Amadeus Mozart, con la maestosa Sinfonia “Jupiter”.

L’appuntamento con la musica sacra, una costante del Festival ideato da Schiff, quest’anno prevede l’esecuzione, venerdì 3 maggio alla Basilica dei Santi Felice e Fortunato di Vicenza, delle “Ultime sette parole di Cristo sulla Croce” di Joseph Haydn, nella versione per coro e orchestra. Sull’altare di San Felice si schiereranno, guidati dalla bacchetta del maestro Schiff, la Cappella Andrea Barca e l’ensemble corale Schola San Rocco preparato da Francesco Erle.

András Schiff è uno dei più rinomati pianisti del nostro tempo. Nato a Budapest nel 1953, ha studiato all’Accademia Franz Liszt e si è perfezionato a Londra con George Malcolm. Da oltre 40 anni partecipa alle più importanti rassegne pianistiche del mondo ed è invitato ad esibirsi come solista con le più prestigiose formazioni orchestrali del panorama internazionale coltivando nel contempo la passione per il repertorio da camera. Innumerevoli i riconoscimenti che ha ricevuto in carriera.

L’ideazione del festival “Omaggio a Palladio” di Vicenza ha, di fatto, coinciso con la creazione della sua personale orchestra, la Cappella Andrea Barca, composta da una cinquantina di musicisti di varie nazionalità scelti personalmente da Schiff fra la cerchia di amici e colleghi con i quali condivide gli ideali musicali ed estetici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *