Breaking News

Pfas, più impegno da parte delle istituzioni

Dal comitato Mamme No Pfas, riceviamo e pubblichiamo…

*****

Vicenza – Ieri siamo stati ricevuti in Regione Veneto, a seguito della nostra lettera con la quale ponevamo alcuni quesiti riguardanti l’evoluzione delle operazioni di messa in sicurezza del sito Miteni, del biomonitoraggio e chiedevamo informazioni sulla georeferenziazione delle analisi sugli alimenti. Erano presenti gli assessori Bottacin e Lanzarin , il dottor Nicola Dell’Acqua, la dottoressa Russo e alcuni collaboratori.

Il dottor Dell’Acqua, nei prossimi giorni, ci invierà una relazione dettagliata sulle procedure che la Regione sta mettendo in atto ai fini del potenziamento della barriera idraulica. La relazione contiene inoltre i dati sulle analisi delle acque di falda. La dottoressa Russo ci trasmetterà la geolocalizzazione dei campionamenti eseguiti sugli alimenti, in risposta alla nostra richiesta di circa un anno fa. Tale richiesta é stata inoltrata al fine di conoscere esattamente lo stato di contaminazione dei singoli campionamenti e la posizione del loro prelievo.

Abbiamo avuto inoltre un confronto produttivo sull’andamento del biomonitoraggio, per il quale abbiamo avanzato alcune proposte migliorative, anche alla luce delle recenti analisi fatte sui bambini, ed è prevista a breve la pubblicazione dell’ultimo report sull’andamento del biomonitoraggio. Facendo tesoro dell’esperienza accumulata nella vicenda Miteni abbiamo espresso la nostra preoccupazione in merito ad altre aziende del comparto chimico presenti sul territorio.

Mamme NoPfas – Genitori attivi Area contaminata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *