Breaking News

Indipendentisti veneti assieme in un partito unico

Venezia – I movimenti politici Siamo Veneto, Indipendenza Veneta, Gruppo Chiavegato, Progetto Veneto Autonomo, Veneto Stato d’Europa oltre ad una serie di reti civiche locali, si sono uniio nel Partito dei Veneti che ha come primo obiettivo l’autogoverno del Veneto. Per coordinare il nuovo partito sono stati scelti due trentenni, giovani volti dell’indipendentismo veneto, il veronese Giacomo Mirto, nominato coordinatore, e il trevigiano Daniele Visentin, scelto come viccoordinatore.

“Il PdV – ha commentato Antonio Guadagnini, consigliere regionale di Siamo Veneto –  ha l’ambizione di essere il partito territoriale del Veneto, sul modello dei partiti territoriali di Trento e Bolzano, con i quali, non a caso, abbiamo firmato un patto di collaborazione. L’unico modo per essere come Trento e Bolzano è fare come loro: lì operano dei partiti territoriali che hanno il solo obiettivo di fare gli interessi del loro territorio. Così dobbiamo fare anche noi”.

“Siamo ad una svolta storica – ha detto da parte sua il nuovo coordinatore Giacomo Mirto -, oggi nasce finalmente un partito pronto a difendere gli interessi dei veneti. Nessun partito centralista e nazionale si è dimostrato in grado di farlo. E come potrebbero se per sopravvivere elettoralmente devono garantire gli interessi di altre regioni che nella maggior parte dei casi sono in antitesi ai nostri? La prima battaglia che condurremo è quella per la piena attuazione dell’articolo 2 dello Statuto regionale: l’autogoverno. In altre parole, che i soldi dei veneti restino in Veneto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *