Breaking News
La compagnia LuganoInScena proporrà al Teatro Comunale "La bisbetica domata". Foto di Masiar Pasquali
La compagnia LuganoInScena proporrà al Teatro Comunale "La bisbetica domata". Foto di Masiar Pasquali

Thiene, “La bisbetica domata” al Teatro Comunale

Thiene – Nuovo appuntamento con la 39esima stagione di prosa del Teatro comunale di Thiene. Martedì 26 marzo alle 20.45 e, in replica alla stessa ora, anche mercoledì 27 e giovedì 28, è infatti in programma “La bisbetica domata”, di William Shakespeare, nell’adattamento e traduzione di Angela Demattè.

Lo spettacolo, fatto di amore e interesse, finzione e travestimento, sarà portata sul palco dalla compagnia LuganoInScena. In scena Angelo Di Genio, Ugo Fiore, Tindaro Granata, Igor Horvat, Christian La Rosa, Walter Rizzuto, Rocco Schira e Massimiliano Zampetti.

Nessuna donna, dunque, ma solo uomini anche per i ruoli femminili, secondo i dettami del teatro elisabettiano. “Se allora, oltre che imposizione, questo era occasione di divertimento – sottolinea una nota di presentazione dello spettacolo -, ancor più lo è oggi. Così quando, dopo il violento “trattamento” di Petruccio, la «bisbetica» Caterina (Granata, che recita senta imitare una voce femminile) fa un proclama a favore di una donna in tutto sottomessa al proprio uomo, la battuta successiva annulla tutto quanto detto, conferendogli un senso ironico: «Questa è una donna», dice infatti Petruccio”.

“Il suo, oltretutto, non è certo un personaggio da ammirare, perché è deciso a sposare Caterina solo per la sua dote, incoraggiato da altri pretendenti, che invece vogliono la sorella minore Bianca, libera però di sposarsi solo dopo Caterina. Quest’ultima non vuole assolutamente un uomo e non vuole essere dominata: Petruccio la tratterà con tutta la durezza possibile”.

“L’ironia, il divertimento, la conseguente irrisione di quanto alla fine dice Caterina nel suo monologo sono esaltate da questa edizione altamente filologica. Che rispetta anche il testo originale, perché all’inizio vediamo la presa in giro del popolano a cui viene fatto credere di essere un nobile che si risveglia dopo un sonno di quindici anni, per il quale viene allestita una farsa e naturalmente questo ritorna alla fine per chiudere un cerchio”.

Per i biglietti si può contattare il servizio promozione eventi culturali e turistici di piazza Ferrarin, negli orari di apertura al pubblico (0445-804745, teatro@comune.thiene.vi.it, cultura@comune.thiene.vi.it); lo Iat Thiene e la Pedemontana vicentina in piazzetta Rossi, dal lunedì alla domenica, dalle 9.30-12.30 e 14.30-18, (0445 804837, iat@pedemontanavicentina.com).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *