Breaking News

Schio, perseguita la ex e le incendia l’auto

Schio – Non accetta la fine della storia d’amore con la sua ex ed inizia a perseguitarla, fino ad incendiarle la macchina. Ed è così che è stato arrestato, dai carabinieri di Schio, per atti persecutori, molestie e danneggiamento a seguito di incendi, un uomo di 52 anni, anche lui scledense, Roberto Bernardi, pregiudicato, ora ai domiciliari. E’ accusato anche di reiterate condotte vessatorie e di minaccia nei confronti della sua ex compagna, che aveva presentato una denuncia in proposito nei giorni scorsi.

Il comportamento persecutorio dell’uomo è avanti per più di un mese, soprattutto con messaggi a sfondo sessuale e ricattatorio, inviati tramite whatsapp, e tutto è poi culminato, come dicevamo, nell’incendio dell’autovettura della vittima, gesto che ha spinto quest’ultima a rivolgersi ai carabinieri perché cominciava anche ad essere preoccupata per la sua incolumità personale.

L’ufficio del  gip del tribunale di Vicenza ha quindi emesso un provvedimento di divieto di avvicinamento alla parte offesa, che i carabinieri hanno subito notificato a Bernardi, ma l’uomo ha continuato ad inviare messaggi vessatori e minacciosi alla sua ex.

A questo punto, formalizzate le nuove denunce e dimostrata la pericolosità del soggetto, grazie ad una costante sinergia tra i carabinieri di Schio e la magistratura vicentina, si è riusciti ad ottenere in poco tempo un aggravamento della misura cautelare, ponendo il soggetto agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *