Breaking News

Iva non versata, sequestro per 4,5 milioni

Vicenza – 46 immobili e somme di denaro per un valore complessivo di oltre 4,5 milioni di euro sono stati sequestrati nei giorni scorsi, dalla Guardia di Finanza di Vicenza, ad una società vicentina con l’accusa di omesso versamento dell’iva. Tra i beni sequestrati, intestati a società “schermo”, ci sono immobili residenziali, case vacanze, un ristorante e la disponibilità di un posto barca, localizzati lungo la riviera romagnola e del lago Maggiore.

Il provvedimento è stato eseguito nei confronti di una società di capitali, controllata al 99% da una società di diritto svizzero, che opera nella provincia berica, ma anche a Bolzano e a Piacenza, nel settore della produzione di serramenti ed infissi in pvc.

Attraverso l’esame della documentazione e dei supporti informatici acquisiti e con il supporto delle banche dati in uso al corpo, i finanzieri hanno ricostruito la situazione, dalla quale sarebbe emerso il mancato versamento dell’iva all’erario per un importo di più di 4,5 milioni di euro.

“La ricostruzione effettuata dai finanzieri – sottolinea una nota diramata in proposito – è stata valutata attendibile dal Giudice per le indagini preliminari, il quale ha disposto il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente di beni, per l’importo complessivo di oltre 4,5 milioni di euro”.

I due amministratori della società, che si sono succeduti nel tempo, un bolzanino di 67 anni, e una vicentina di 53, sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Vicenza in quanto accusati di violazioni fiscali per gli anni dal 2010 al 2014, e per il 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *