Breaking News

Congresso di Verona, sale a Vicenza l’Onda dei Diritti

Vicenza – Anche a Vicenza si reagisce al contestato congresso sulla famiglia, che è in programma a Verona, dal 29 al 31 marzo, e che è considerato da molti, in Italia, anche nel mondo politico ed anche nel governo, come una sorta di messa in discussione dei diritti delle donne e di demonizzazione dell’omosessualità. Nella nostra città si prevedono iniziative in quei giorni, naturalmente di segno opposto, a sostegno dei diritti e di tutti i modelli di famiglia. Tra queste iniziative si segnala “L’onda dei diritti”, venerdì 29 marzo, a partire dalle 18.30, in Piazza Matteotti, dove associazioni, gruppi e singoli cittadini daranno vita ad una breve marcia a sostegno dei diritti civili nel nostro paese.

“L’Onda dei diritti – spiegano gli organizzatori – non sarà una manifestazione contro qualcuno o qualcosa, bensì una pacifica e colorata passeggiata narrante, per ribadire l’esigenza di non arretrare socialmente e politicamente nel riconoscimento dei diritti civili, soprattutto in tema di parità di genere, inclusione delle persone Lgbt+ e sostegno dei diversi modelli di famiglia esistenti nella società. Sarà una iniziativa senza bandiere, che fin dalla sua organizzazione ha coinvolto tante associazioni e molti cittadini e cittadine. Durante il percorso ripercorreremo le tappe salienti della storia civile d’Italia, dalla Costituzione alla legge Cirinnà”.

Sono previste quattro brevi soste durante le quali verranno letti l’anno, il nome e gli effetti di leggi che, dal dopo guerra ad oggi, hanno segnato il riconoscimento dei diritti civili nel nostro paese. Partecipano all’organizzazione della manifestazione, tra le altre, le associazioni Vicenza Pride, Movimentiamoci, Cgil, Associazione Luca Coscioni, Anpi, Fornaci Rosse, Donna chiama donna, Cooperativa Sociale Insieme, Cooperativa Tangram. Le associazioni parteciperanno poi anche alla manifestazione nazionale che si terrà sabato 30 marzo a Verona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *