Breaking News

Calcio, Monza-Vicenza senza tifo biancorosso?

Vicenza – I tifosi biancorossi non potranno assistere alla partita di calcio Monza-LR Vicenza, che deciderà quale delle due squadre accederà alla finale di Coppa Italia della stagione in corso. Lo ha deciso la Prefettura di Monza e della Brianza, vietando la vendita, ai residenti nella provincia di Vicenza, dei biglietti per la gara. E non si è fatta attendere la reazione della società calcistica vicentina, che si dice sorpresa per questa decisione e giudica il provvedimento eccessivo e sproporzionato.

Come se non bastasse, la decisione viene dopo una partita di andata, che ha visto il Vicenza sconfitto al Menti per 2-0, che ha suscitato polemiche e recriminazioni in ambiente biancorosso. Si è molto discusso infatti sull’arbitraggio e su alcuni episodi, anche di poca sportività da parte di qualche giocatore del Monza.

Il club di via Schio ha diffuso ieri una nota, sulla decisione della prefettura brianzola, nella quale si ricorda il “comportamento corretto che ha caratterizzato i tifosi biancorossi durante tutto l’arco della stagione sportiva, anche in trasferte che li hanno visti protagonisti di massicci spostamenti”.

Il LR Vicenza ricorda anche il fatto che “il clima e l’atmosfera che si sono creati al termine del match di andata, non possono non essere messi in relazione anche con il comportamento gravemente offensivo tenuto da un giocatore avversario, nei confronti della tifoseria vicentina, nei minuti finali dell’incontro”.

“La società – conclude la nota del Vicenza -, pur stigmatizzando quanto è successo a fine gara, confida che ci possa ancora essere una valutazione più appropriata dei rischi da parte della Prefettura di Monza e della Brianza, così da permettere ai tifosi biancorossi di seguire la squadra in trasferta, in una partita così importante come la semifinale di ritorno della Coppa Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *