Breaking News

Basket, Schio fatica ma si impone su Sesto

Sesto San Giovanni – Sudata vittoria esterna, 70-76, per il Famila Wuber Schio contro le rossonere dell’Allianz Geas Sesto San Giovanni. In questo 22esimo turno di Sorbino Cup, massima serie di basket femminile, giocato alle 18, le arancioni hanno a lungo vestito i panni delle inseguitrici (seppur con un minimo ritardo): per più di 20 minuti, infatti, le cestiste di coach Vincent hanno tallonato le avversarie senza mai acciuffarle. L’aggancio è avvenuto nel terzo periodo, ma anche nella seconda parte della gara, con Schio in testa e Sesto a rincorrere, il divario tra le due squadre è stato davvero risicato e solo negli istanti finali il Famila è riuscito ad imporsi.

Avvio di contesa molto vivace, al PalaCarzaniga: dopo lo 0-2 firmato da Gruda, Sesto prova ad imporre i suoi ritmi, trascinato da una ispirata Loyd, che sull’11-6, ha già messo a referto 9 punti. Il Geas, la cui difesa non è impeccabile, concede qualche secondo e terzo tiro alle avversarie, ma in questa fase le scledensi hanno le polveri bagnate (lo score mostra un 4 su 15 dal campo). Il Famila accorcia le distanze con Quigley, ma le atlete di coach Zanotti dilatano di nuovo il margine, chiudendo il primo tempino a +6, 19-13.

Le squadre girano a vuoto per un paio di minuti e poi due canestri (Fassina e Gruda) riportano a contatto Schio, 19-17, prima che la solita Loyd ripristini le distanze, 21-17. Le arancioni toccano ripetutamente il -1 (21-20, 23-22, 25-24, 27-26), senza però riuscire ad agguantare il pari e alla sirena di metà gara il tabellone recita 34-32 per il Geas.

Finalmente, dopo aver a lungo inseguito, al primo minuto della ripresa il Famila mette il naso avanti con una conclusione pesante di Dotto, 34-35. Lisec e Quigley guidano l’attacco scledense, che riesce a mantenersi sempre un passo avanti alle rossonere. Questo fino all’ultimo giro di lancette: dal 45-49, con due canestri (di Ercoli e Panzera), l’Allianz ristabilisce l’equilibrio. Sulla sirena capitan Masciadri mette il suo mattoncino alla causa, firmando il +3, 49-52.

Brunner ed Arturi griffano il +1 di Sesto, 55-54. Controsorpasso di Schio, a bersaglio con Quigley, 55-57. Il match procede in equilibrio, con fulminei botta e risposta tra i quintetti. Al giro di boa di questo quarto periodo, sul 63-63, le arancioni piazzano la zampata vincente. I centri di Quigley, Gruda e Crippa sono solo in parte ammortizzati dai canestri delle rossonere, che dopo aver disputato davvero un’ottima gara, devono arrendersi alle campionesse d’Italia in carica, 70-76.

Sesto San Giovanni: Schieppati ne, Arturi 3, Loyd 16, Verona 2, Merisio ne, Williams 18, Panzera 9, Barberis, Nicolodi 5, Grassia ne, Ercoli 6, Brunner 11

Schio: Filippi ne, Fassina 6, Masciadri 3, Lisec 12, Crippa 3, Gruda 23, Battisodo, Andrè 2, Dotto 4, Quigley 23, Micovic ne

Ecco le altre partita della 22esima giornata:

  • Ragusa – Battipaglia 81-44
  • Empoli – Venezia 50-81
  • San Martino di Lupari – Vigarano 74-57
  • Lucca – Torino 94-76

Broni ha osservato il turno di riposo

Classifica: Venezia 34, Schio 32, Ragusa 30, San Martino di Lupari e Broni 24, Lucca* 18, Vigarano e Sesto San Giovanni 14, Empoli 8, Torino e Battipaglia 6 (* una partita in più)

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *