Vicenzavicenzareport

Vicenza, torna alla città il Torrione di Porta Castello

Vicenza – “Grazie alla lungimiranza di Antonio Coppola e alla capacità organizzativa della Fondazione che porta il suo nome, la città potrà presto riappropriarsi di un luogo simbolico come il Torrione di Porta Castello”. Così il vicesindaco di Vicenza, Matto Tosetto, partecipando alla presentazione, da parte della Fondazione Coppola, della conclusione del restauro necessario per ospitare la prossima esposizione, che aprirà a maggio.

“Il Torrione – ha aggiunto Tosetto – è un monumento che tutti conoscono da sempre ma di cui solo ora riusciamo a scoprire le potenzialità. Oltre ad offrire l’opportunità ai cittadini di avvicinarsi all’arte contemporanea, la Fondazione Coppola, grazie all’associazione Ardea, che già da anni collabora con il Comune di Vicenza, farà scoprire ai bambini e ai ragazzi la storia della città, percorrendo le scale del Torrione fino alla cima, da dove si può godere di una veduta incomparabile. E sono certo che anche gli adulti sapranno cogliere l’opportunità di visitare questo monumento visto che le visite programmate nel 2018 hanno registrato il tutto esaurito”.

Ricordiamo che il Torrione di Porta Castello è ritornato bene pubblico lo scorso anno, dopo ben cinque secoli. La nuda proprietà dell’imponente edificio è stata ceduta dal collezionista Antonio Coppola al Comune di Vicenza, mentre l’usufrutto dell’immobile resterà per 30 anni in capo alla Fondazione Coppola, che si occuperà della manutenzione dell’immobile e della sua gestione, trasformandolo a sue spese in museo e galleria di arte contemporanea, arte moderna e arte visiva.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button