Breaking News
Vicenza, un controllo di polizia a Campo Marzo
Vicenza, un controllo di polizia a Campo Marzo

Vicenza, blitz a Campo Marzo. Il plauso di Rucco

Vicenza – “Il blitz di ieri a Campo Marzo e nelle vie limitrofe è la risposta concreta alla richiesta di maggiore sicurezza in un luogo particolarmente caldo della città”. Sono parole del sindaco di Vicenza Francesco Rucco, commentando con soddisfazione l’operazione congiunta di polizia di stato, esercito e polizia locale contro lo spaccio di stupefacenti e l’immigrazione illegale che ha portato all’identificazione di 192 persone, 104 veicoli e 3 esercizi pubblici.

“Un’operazione voluta dal ministro Salvini – spiega Rucco – con cui ho avuto più occasioni di incontro e che sempre mi ha rassicurato in merito all’attenzione che intende riservare a Campo Marzo e, più in generale, alle zone della città dove maggiormente si concentra il degrado. La sicurezza è una priorità che condividiamo, così come siamo convinti che la presenza delle forze dell’ordine sia il maggiore deterrente contro spacciatori e malviventi”.

Convinzione che si traduce non solo in maxi blitz, ma anche nella presenza costante di agenti che pattugliano le zone calde della città, dal presidio fisso di Campo Marzo che tornerà a marzo ai frequenti passaggi su via Allende, parco Fornaci, Santa Lucia.

“Ringrazio in primis il ministro Salvini – conclude il sindaco – che mi ha assicurato che questo tipo di operazioni sarà intensificato nella bella stagione. E ringrazio naturalmente la questura e la Prefettura, con cui è praticamente quotidiano il confronto sul tema della sicurezza. La sinergia tra le forze dell’ordine è fondamentale, così come è essenziale per noi poter contare sulla collaborazione degli attori principali che operano sul territorio e su agenti professionali e capaci”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *