Breaking News
Vicenda diamanti, Uilca Veneto vicina ai colleghi

Vicenda diamanti, Uilca Veneto vicina ai colleghi

No a facili strumentalizzazioni. Lo dice il sindacato dei lavoratori bancari Uilca Veneto, nell’intervento che segue sulla vicenda dei diamanti venduti da cinque istituti bancari italiani ai loro clienti per conto delle società Dpi e Idb. I diamanti sono stati venduti, consigliandoli come investimento, a prezzi molto superiori rispetto a reali quelli di mercato, con significative perdite di denaro per chi ha scelto, fidandoso, questo investimento. Ma a dirigere l’orchestra c’erano i “pezzi grossi” delle banche e della finanza, non certo i bancari agli sportelli…

*****

Mestre – Si è appreso in data odierna che alcuni dipendenti di istituti di credito sono indagati dalla Procura della Repubblica relativamente al collocamento di diamanti da parte delle società Dpi e Idb, quest’ultima recentemente fallita. Allo scopo alcune aziende di credito avevano messo a disposizione le strutture agevolando il contatto con la loro clientela.

Uilca Veneto sottolinea come i dipendenti, in quanto tali, operino sempre sulla base di disposizioni aziendali senza poter né dover entrare nel merito degli strumenti finanziari proposti e dei contratti che l’Azienda stessa stipula con terzi.

Spiace, inoltre, rilevare che i dipendenti abbiano appreso dell’indagine a loro carico dagli organi di stampa ancor prima che dalle autorità competenti. Nell’attesa che le indagini facciano il loro corso e nel restare a disposizione dei colleghi coinvolti Uilca Veneto manifesta la propria solidarietà e la propria vicinanza, senza dubbio alcuno, rispetto alla loro correttezza e alla loro professionalità

Luca Faietti – Segretario generale Uilca Veneto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *