Breaking News

Torna l’operetta al Teatro Comunale di Vicenza

Vicenza – Ritorna l’operetta sul palcoscenico del Teatro Comunale di Vicenza, in versione classica, con l’orchestra che esegue la musica dal vivo. Il primo appuntamento è con “La duchessa del Bal Tabarin”, in programma domenica 10 febbraio, alle 16, operetta in due atti di Leon Bard, con l’orchestra Cantieri d’Arte diretta da Stefano Giaroli, regia di Alessandro Brachetti. Lo spettacolo è una produzione della Compagnia Teatro Musica Novecento, riconosciuta per la qualità delle sue proposte artistiche, sempre con allestimenti sfarzosi.

“La duchessa del Bal Tabarin” è la più viennese tra le operette italiane, con una trama ricca di intrighi, popolata di sciantose e soubrette, duchi e nobiltà varia, e naturalmente con un lieto fine, il tutto a ritmo di valzer. La storia è quella di Frou Frou, chanteuse del Bal Tabarin di Parigi, di cui s’innamora il duca di Pontarcy, che la sposa facendole però promettere fedeltà per almeno sei mesi. Frou Frou accetta, ma presto si annoia e rimpiange la vita di prima, allegra e frivola. D’altro canto Frou Frou non vede l’ora avere il titolo di duchessa, con denaro annesso.

Tuttavia il duca nutre forti dubbi sulla fedeltà della moglie e affida al suo segretario, Morel, il compito di trovare un seduttore per fare cadere in tentazione Frou Frou e liberarsi così dall’impegno preso. In realtà l’infallibile tombeur de femmes Valentino Rodolfi, tormentato dall’inflessibile ispettore delle tasse Salassy, avrà ben altre vicende ed equivoci da cui districarsi, e finirà per innamorarsi della timida segretaria Edy. Scaduta la mezzanotte del fatidico giorno, convinta di essersi ormai assicurata la mano (e i soldi) del duca, Frou Frou cade tra le braccia del bel principe Ottavio, facendosi cogliere sul fatto. Ma c’è un colpo di scena e, tra equivoci comici e situazioni paradossali, ci si avvia verso lil lieto fine con musica, canto e ballo.

L’operetta con musica dal vivo “La duchessa del Bal Tabarin” rientra nell’iniziativa “A teatro si resta giovani”, un progetto per incentivare il coinvolgimento del pubblico più anziano.  Il progetto prevede l’opportunità, per i cittadini over 65 che frequentano i centri anziani e gli aderenti alle consulte anziani, di avere dei biglietti per le operette e un musical, ad un prezzo agevolato. I biglietti sono, come sempre, disponibili anche online sul sito www.tcvi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *