Breaking News

Torna la fiera che divide. E’ quella delle armi, Hit Show

Vicenza – Torna, promettendo novità ma anche tra polemiche che si ripropongono, la manifestazione espositiva dedicate alle armi Hit Show, da sabato 9 a lunedì 11 febbraio prossimi, al quartiere fieristico di Vicenza. Il salone internazionale firmato da Italian Exhibition Group e dedicato a caccia, tiro sportivo e outdoor presenterà una ricca offerta di tecnologie e prodotti dedicati alle diverse community di appassionati.

Ad aprire ufficialmente la nuova edizione sarà il tradizionale taglio del nastro, alla presenza di atleti olimpici, sabato 9 alle 12, presso l’Area Outdoor Awards (collegamento Hall 7/6). Nella stessa mattinata ci sarà anche un convegno a cura di Anpam (Associazione nazionale produttori armi e munizioni sportive e civili) dal titolo “Sicurezza e Legalità nella detenzione delle armi” nel quale saranno presentati i dati del settore che presenterà dati di settore (inizio alle 10, Hall 7.1 Sala Tiziano B).

“Tra le novità – spiegano gli organizzatori – , il pay off Outdoor Passion, che accompagna il logo di Hit Show 2019 e che avrà una precisa declinazione in fiera con un’area dedicata, dove sarà valorizzata la produzione outdoor dei top brand di settore.  Al padiglione 6, spazio alle anteprime delle creazioni italian style di abbigliamento tecnico, calzature e tutti gli accessori pensati per chi va a caccia e vive pienamente la natura. Saranno i visitatori stessi, esprimendo le loro preferenze, ad assegnare gli Outdoor Awards.

“Al via anche un inedito progetto di turismo venatorio, con numerose proposte di mete che coniugano la passione per la caccia al piacere di scoprire nuove e affascinanti destinazioni. Altre novità riguarderanno un focus sulla sicurezza, pensato sia per i professionisti che per gli amatori, e un programma di eventi live e momenti formativi alla Hit Arena. Largo spazio  anche al mondo dello sport, con la valorizzazione dei grandi campioni del tiro sportivo”.

Confermata anche quest’anno Hit Dog Show, con la sfilata di 1.500 cani di razze diverse. Presenti, infine, come da tradizione, le principali associazioni industriali come Anpam e Conarmi, del commercio, come Assoarmieri, le associazioni venatorie e le federazioni del tiro.

Per quanto riguarda l’accesso dei minori a questa fiera delle armi, cosa che anche nelle precedenti edizioni ha sollevato roventi polemiche, c’è da registrare che l’organizzazione ha quest’anno disposto che i genitori accompagnando i figli in fiera, sottoscrivano una “Dichiarazione Liberatoria di Responsabilità” per presa visione del regolamento della manifestazione, disponibile sul sito www.hit-show.com. Il consiglio è di arrivare in fiera con il modulo già compilato, per velocizzare l’accesso.

Il documento sarà comunque distribuito da Ieg anche all’ingresso della fiera con un volantino informativo sulle condizioni per l’accesso dei minori predisposte nel regolamento. Vi si legge: “I minori non possono accedere agli spazi espositivi se non accompagnati da un adulto responsabile. È espressamente vietato ai minori di maneggiare armi e munizioni esposte. Gli accompagnatori dei minori si rendono personalmente responsabili della vigilanza sugli stessi”.

Ieg ha chiesto nell’occasione, la collaborazione attiva delle associazioni venatorie e degli espositori, perché svolgano un attento monitoraggio teso a impedire il maneggio delle armi da parte dei minori di quattordici anni. Saranno anche distribuite magliette colorate, in omaggio ai giovani visitatori, per facilitare la loro individuazione da parte di coloro che sono chiamati a vigilare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *