Breaking News
"La bella e la bestia" di StIvalaccio Teatro (Foto di Luigi De Frenza)
"La bella e la bestia" di StIvalaccio Teatro (Foto di Luigi De Frenza)

Stivalaccio Teatro porta in scena “La bella e la bestia”

Cassola – Stivalaccio Teatro presenta domani, domenica 17 febbraio, alle 16.30, all’Auditorium Vivaldi di Cassola, lo spettacolo “La bella e la bestia”, ultima tappa della compagnia tosco-veneta alla riscoperta della fiaba classica come luogo quotidiano in cui accade il meraviglioso, fiaba come scoperta dell’extra ordinario, ma sopratutto fiaba come luogo dove le grandi passioni dell’uomo prendono vita.

“Un fitto bosco di alberi alti e scuri – si legge nella presentazione -, i cui rami ricurvi, carezzati dai raggi della luna, formano ombre intricate sul terreno. Laggiù, in fondo, ancora più in fondo: una Luce. Un Castello e, in alto, una finestra. Dorme una fanciulla dai biondi capelli, dorme e sogna. Sogna artigli e peli ispidi, ma anche splendidi principi e luoghi fatati. Esistono sogni più veri del vero, verosimili come uno specchio, ecco, lo vedo! Sembra che Lui ci sia, ma non c’è. Dov’è? Chi c’è dentro lo specchio? Lei è Bella. Così bella che tutti la chiamano soltanto: Bella”.

“Ma il castello non è certo il suo, è di Lui. No, non del Principe, ma della Bestia. Così bestia che tutti lo chiamano soltanto: Bestia. Anzi, lo chiamerebbero, se qualcuno lo andasse mai a trovare. Non è cattivo, non è incivile, maleducato, stupido, è semplicemente…Bestia. E come tutte le bestie fa paura. Come fa paura il bosco, come fanno paura le ombre intricate su di un terreno brullo e i castelli sconosciuti. Come fa paura l’amore”.

“Apparve alle sue spalle un essere mostruoso, che aveva un po’ dell’uomo e un po’ dell’animale e la fissava con occhi fiammeggianti”. Lo spettacolo è una produzione di Stivalaccio Teatro, con il sostegno di OperaEstate Festival, NataTeatro e Fondazione Teatro Civico di Schio. Biglietti acquistabili anche online sul sito www.fondazioneaida.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *