Breaking News
Mezzo mobile di Arpav per il monitoraggio della qualità dell'aria. Immagine d'archivio
Mezzo mobile di Arpav per il monitoraggio della qualità dell'aria. Immagine d'archivio

Smog, i risultati delle ultime campagne di monitoraggio

Padova – Concluse le campagne di monitoraggio della qualità dell’aria effettuate nei mesi scorsi a Nove e a Rosà, l’Azienda regionale per la prevenzione e protezione ambientale ha reso noti i risultati, pubblicandoli nella sezione dedicata del suo portale. L’elaborazione dei dati raccolti ha restituito una situazione nella quale le maggiori problematiche in materia di inquinamento atmosferico riguardano le polveri sottili

“Le principali criticità emerse a Nove – si legge per l’appunto in una nota dell’Arpav – riguardano gli inquinanti tipici del periodo invernale, vale a dire il pm10 ed il benzo(a)pirene, mentre i valori limite e i valori obiettivo sono stati ampiamente rispettati per monossido di carbonio, biossido di zolfo, benzene, biossido di azoto”.

“Anche a Rosà – prosegue la relazione – l’inquinante che presenta più criticità è costituito dalle polveri sottili, per le quali sono stati misurati nove giorni di superamento del limite massimo di 50 microgrammi per metro cubo d’aria analizzata per quanto riguarda la media giornaliera”.

“In sintesi i risultati rappresentano la particolare situazione dell’alta pianura veneta, dove in inverno sono frequenti gli episodi di inversione termica, con accumulo degli inquinanti al suolo, e dove è ampiamente diffuso l’uso di biomasse per il riscaldamento degli ambienti domestici”.

Per finire, il 20 febbraio è iniziata una campagna di monitoraggio per la rilevazione degli inquinanti atmosferici a Longare. Le misurazioni verranno effettuate per un periodo di sei settimane con una centralina mobile posizionata in via Roma. Il mezzo rileverà parametri quali ossidi di azoto totali, monossido di azoto, biossido di azoto, ozono, benzene, toluene, xileni, polveri sottili (pm10), idrocarburi policiclici aromatici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *