Prosa, Veronica Pivetti è “Viktor und Viktoria”

Vicenza – Sarà un altro celebre adattamento teatrale di origine cinematografica, il prossimo appuntamento nella stagione di prosa del Teatro Comunale di Vicenza. Si tratta di “Viktor und Viktoria”, con Veronica Pivetti, in programma giovedì 21 e venerdì 22 febbraio, alle 20.45, in sala grande. Lo spettacolo, una commedia con musiche originali, è liberamente ispirato all’omonimo film di Reinhold Schunzel, del 1933, e andrà in scena nella versione riscritta da Giovanna Gra, per la regia di Emanuele Gamba. Gli interpreti, oltre a Veronica Pivetti, sono Giorgio Borghetti, Yari Gugliucci, Pia Engleberth, Roberta Cartocci e Nicola Sorrenti.

Ambientata in una Berlino anni Trenta, la commedia racconta di Susanne Weber, in arte Viktoria, talentuosa attrice disoccupata, che riesce a trovare uno stratagemma per uscire dall’incresciosa situazione e arrivare al successo: inscena una donna che si finge uomo, che però si finge donna, e così conquista le platee, anche se il suo fascino scatena presto curiosità e sospetti. Tra battute di spirito e divertenti equivoci si legge tra le righe la critica, sempre attuale, ad una società bigotta e superficiale, che giudica solo dalle apparenze.

Non mancherà, prima dello spettacolo, il consueto “Incontro a teatro”, sia giovedì che venerdì sera, alle 20, al Ridotto, e sarà condotto da Dennis Dellai, regista e giornalista del Giornale di Vicenza, che introdurrà i temi dello spettacolo, sottolineando i parallelismi con l’originale versione cinematografica del 1934 e le differenze con il remake “Victor Victoria”, del 1982, diretto da Blake Edwards, interpretato da Julie Andrews.

“Viktor und Viktoria” ha debuttato nel mese di aprile dello scorso anno ed arriva a Vicenza dopo un’intensa programmazione nei teatri romani. Ambientato nei fasti e poi nelle miserie della Repubblica di Weimar, vede la protagonista, Susanne Weber (Veronica Pivetti), approdare a Berlino:  ha fame, ha freddo ed è delusa dall’amore.

“L’incontro con un collega italiano – si legge nella presentazione dello spettacolo -, Vito Esposito (interpretato da Yari Gugliucci) sembra cambiarle la vita. Mentre la città subisce gli umori dei nazionalsocialismo hitleriano, Susanne e Vito condividono fame, scene e battute fino a scambiarsi le rispettive identità.  È per l’affamata ditta che Susanne diventa Viktor und Viktoria, affascinante attore en travesti, e così, in una brillante compagnia capitanata dalla Baronessa Ellinor Von Punkertin (Pia Engleberth) in cui  spiccano Lilli Shultz, la ballerina (Roberta Cartocci) e il giovane attrezzista Gerhardt (Nicola Sorrenti), Viktor und Viktoria conquista il mondo. Tornata a Berlino, un incontro fatale con il conte Frederich Von Stein (Giorgio Borghetti) colpisce Susanne che sarà costretta a fare le sue scelte, mentre in città la situazione politica degenera”. Biglietti, come sempre, anche online sul sito www.tcvi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *