Breaking News

Piano faunistico, FdI: “Ne andava fatto uno nuovo”

Venezia – Sarebbe stato meglio dare al Veneto un nuovo Piano faunistico venatorio regionale anziché prorogare quello esistente. E’ questa la posizione del gruppo consiliare in Regione Veneto di Fratelli d’Italia, che si è astenuto sulla proposta di prorogare la validità del Piano faunistico del 2007, votata dal consiglio regionale.

“Già a febbraio dello scorso anno, in occasione dell’ultima proroga, – spiegano i consiglieri regionali Sergio Berlato e Massimiliano Barison – avevamo avvisato la giunta e l’intero consiglio che quello sarebbe stato l’ultimo voto che Fratelli d’Italia esprimeva a favore della proroga dell’attuale piano. In virtù dell’impegno preso con il mondo venatorio, dopo l’ultima proroga speravamo che il Veneto si dotasse di un nuovo piano faunistico, che potesse conservare quanto di positivo emerso dall’attuazione del vecchio ma che desse anche strumenti adeguati ed aggiornati per garantire una corretta gestione del patrimonio faunistico e degli habitat naturali”.

“A distanza di un anno – continuano Berlato e Barison –,  e coerentemente con quanto affermato nel 2018, ci siamo ora astenuti sulla proposta di proroga. La nostra astensione non fa venire meno il sostegno alla maggioranza e la stima all’assessore, ma vuol essere di stimolo affinché sia approvato quanto prima un nuovo piano, che preveda la razionalizzazione delle risorse annualmente pagate dai cacciatori, riducendo il più possibile il numero degli Ambiti territoriali di caccia, utilizzando queste risorse non più per pagare i costi amministrativi ed i rimborsi spese dei comitati direttivi degli Atc ma per integrare il reddito degli imprenditori agricoli, per tutelare gli habitat naturali, per effettuare ripopolamenti di fauna selvatica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *