Montecchio, incendio sul poggiolo. Due in ospedale

Montecchio Maggiore – Un altro incendio con feriti, si è verificato quest’oggi, domenica 24 febbraio, nel territorio comunale di Montecchio Maggiore, dopo il rogo che ha distrutto una casetta di legno, in seguito al quale tre persone sono rimaste intossicate.

Nel pomeriggio, infatti, nella frazione di Alte Ceccato, un uomo è rimasto intossicato per aver respirato del fumo, conseguenza di un incendio nel poggiolo del suo appartamento. Un’altra persona, una donna che abita al piano di sotto, ha riportato invece delle ustioni ad un braccio, nel tentativo di togliere la biancheria stesa fuori, all’aperto, ad asciugare. Entrambi sono stati portati in ospedale ad Arzignano.

Il rogo si è sviluppato nel terrazzino di un appartamento al terzo piano di un condominio di via Manzoni. I vigili del fuoco, intervenuti da Arzignano e da Vicenza con tre automezzi, tra i quali una autoscala, hanno raggiunto il posto verso le 16.30 ed hanno spento l’incendio prima che questo invadesse l’abitazione, provocando ulteriori danni, oltre a quelli da fumo.

Le fiamme, infatti, hanno bruciato i contenitori dei rifiuti sistemati sul terrazzino, la tapparella e la portafinestra, della quale, per il calore sviluppato nella combustione, sono esplosi i vetri. Per quanto riguarda le cause dell’incendio, queste sono all’esame delle squadre dei vigili del fuoco intervenute. Le operazioni dei pompieri sono attualmente in fase di ultimazione. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *