Breaking News

Fiera della armi, è iniziata a Vicenza Hit Show 2019

Vicenza – E’ iniziata questa mattina, in Fiera di Vicenza, la controversa manifestazione Hit Show Outdoor Passion 2019, salone Internazionale dedicato a caccia, tiro sportivo e outdoor, organizzato da Italian exhibition group e aperto fino a lunedì 11 febbraio. La fiera delle armi insomma, partita mentre fuori dai locali fieristici manifestavano, contro questo ennesimo “sdoganamento sociale” delle armi da fuoco, associazioni di volontariato e gruppi legati alla solidarietà ed al mondo cattolico e progressista, che hanno ricevuto anche il sostegno di ampie frange del mondo politico.

Saranno tre giornate tutte dedicate al mondo venatorio e sportivo, con focus sul settore outdoor; occupati cinque padiglioni su 36.000 mq e 430 le imprese rappresentate. Attesi 40.000 visitatori. Hit Show è la risposta fieristica, nonché vetrina delle novità e delle innovazioni tecnologiche, di una filiera che rappresenta un’eccellenza italiana nel mondo: 2.500 le aziende produttrici, 12.000 addetti diretti e 87.000 con i settori collegati. Il valore della produzione è pari a mezzo miliardo di euro, 7 miliardi con l’indotto e i settori collegati.

Al taglio del nastro qdi questa mattina sono intervenuti politici come Erika Stefani ministro per gli affari regionali e le autonomie, Vannia Gava, sottosegretario all’ambiente, Giuseppe Pan, assessore regionale alle politiche agricole, caccia e pesca. E poi il sindaco di Vicenza e presidente della Provincia, Francesco Rucco, e l’ad di Ieg Ugo Ravanelli. Nel pomeriggio c’è stata anche la visita del ministro dell’Interno Matteo Salvini.

“A far da cornice all’inaugurazione di Hit Show 2019 – fanno sapere gli organizzatori – c’erano i grandi campioni italiani del tiro sportivo, campioni del calibro di Francesco Nespeca (vincitore alla Coppa del Mondo di Para Trap 2018), Silvana Stanco (oro al Gp Marocco 2019 e bronzo al Campionato del mondo di Changwon 2018 con quota olimpica per Tokyo 2020), Riccardo Filippelli (oro Mondiale skeet a squadre nel 2014, argento mondiale skeet a squadre 2018 e bronzo nell’individuale sempre a Changwon 2018, con quota olimpica per Tokyo 2020) e Andrea Benelli (oro ad Atene 2004, vincitore di due mondiali e un europeo, ora commissario tecnico della nazionale italiana di skeet)”.

“Da segnalare in fiera il costante incremento di qualità della grande Shopping area alla Hall 2 è la novità 2019 col debutto di Outdoor Awards, alla Hall 6 e 7 dedicata interamente al mondo della vita all’aperto con le anteprime delle creazioni italian style di abbigliamento tecnico, calzature e tutti gli accessori pensati per chi va a caccia e vive pienamente la natura. Saranno i visitatori stessi, esprimendo le loro preferenze, ad assegnare gli Outdoor Awards che verranno consegnati lunedì 11 febbraio. Alla Hall 7 le aree Education (anche Hall 8) e Hunting, Individual Protection e Target Sports”.

“Fra i punti di attrazione a Hit Show Outdoor Passion è la mostra ‘Le origini dell’uomo e della caccia’, realizzata in collaborazione con il Museo civico di storia naturale di Jesolo. La mostra ricostruisce con estremo realismo, per la gioia dei più piccoli, un grande bosco di querce, con una superficie di 150 mq dov’è ricreato l’ambiente tipico dell’ultima era glaciale. All’interno anche una fedele ricostruzione di mammut adulto a grandezza naturale, alto 2,80 metri, al fianco di un mammut cucciolo e delle rare ricostruzioni di un mammut ‘Lyuba’, trovato in Russia nel 2007, e di mammut ‘Dima’, rinvenuto in Siberia nel 1977. Un’ambientazione arricchita dalla ricostruzione di un orso delle caverne, alto 3 metri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *