Breaking News

Consiglio provinciale, FdI: “Un altro passo di crescita”

Da Vincenzo Forte, coordinatore per la provincia di Vicenza di Fratelli d’Italia, riceviamo e pubblichiamo

*****

Vicenza – L’elezione di Mattia Veronese, consigliere del Comune di Noventa Vicentina e dirigente provinciale di Fratelli d’Italia, nel consiglio provinciale di Vicenza rappresenta un altro passo nella crescita di Fratelli d’Italia nella nostra provincia.

Una grande soddisfazione anche alla luce del fatto che si è trattato di elezioni di secondo livello e che il corpo elettorale che ha espresso il proprio voto lo scorso 3 febbraio, era composto da sindaci e consiglieri comunali eletti per la maggior parte nella tornata elettorale del 2014, quando il nostro partito era ancora in una fase embrionale e non era stato in grado di eleggere propri rappresentanti in molti enti locali.

Il risultato di oggi è la dimostrazione che la rete di circoli costituiti negli ultimi mesi, assieme alla capacità degli esponenti di Fratelli d’Italia a livello locale, regionale e nazionale di farsi interpreti dei bisogni del territorio, rappresenta oggi qualcosa di concreto e tangibile che ci ha permesso di essere punto di riferimento per molti amministratori locali.

L’attenzione per il territorio, la trasparenza, la coerenza e la capacità di farsi carico delle istanze degli amministratori saranno, anche all’interno della Provincia di Vicenza, i tratti distintivi della nostra azione politica.

Ringraziando ancora una volta tutti i militanti di Fratelli d’Italia, il coordinatore regionale del partito, Sergio Berlato, che non ci ha mai fatto mancare il suo supporto e, soprattutto, gli amministratori locali che ci hanno permesso di conseguire questo importante risultato, auguriamo buon lavoro al nostro Mattia Veronese e facciamo i nostri migliori auguri al presidente della Provincia, Francesco Rucco, che siamo sicuri saprà dirigere al meglio una squadra ricca di qualità ed esperienza.

Vincenzo Forte – Coordinatore per la provincia di Vicenza di Fratelli d’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *