Breaking News

“Dopo la retata a Campo Marzo, tutto come prima”

Dal consigliere comunale di Vicenza della lista “Quartieri al centro”, Raffaele Colombara, riceviamo e pubblichiamo…

*****

Vicenza – Prima di ogni considerazione è doveroso esprimere un sentito ringraziamento alle forze dell’ordine per il lavoro svolto. Tuttavia, ho ricevuto da parte di un cittadino una segnalazione, con tanto di foto, che documentava la situazione 24 ore dopo la retata di Campo Marzo dell’alto ieri. Come si può vedere, sono rimasti gruppi di persone che bivaccano, spacciano e, addirittura, si bucano nel pieno pomeriggio, indisturbati, alla presenza di nonni con bambini”.

Tutto questo avviene per un motivo semplice: Campo Marzo è ostaggio della criminalità. L’unica maniera per sottrarre un’area alla criminalità è quella di consegnarla alla cittadinanza. Per fare questo bisogna rendere sicuro ed attrattivo il parco: illuminazione, videosorveglianza, presidio fisso con centrale operativa sul luogo, ma soprattutto un concorso di idee per la riprogettazione condivisa del parco. Rucco ha tradito le promesse elettorali: si è dimostrato un ottimo parolaio, incapace però di passare dalle parole ai fatti.

Continua a sottrarre prezioso tempo del suo mandato per dire che è sempre colpa degli altri: ma non fa nulla. In passato la mia amministrazione su campo Marzo ha fallito ed è inutile girarci tanto attorno. Ma ora il sindaco che cosa propone di fare per risolvere questi problemi? Rucco sta cercando semplicemente di intestarsi i meriti di un’operazione di pubblica sicurezza, senza averne minimamente competenza. Le operazioni delle forze dell’ordine sono decisamente importanti, ma non bastano: ciò che manca è l’indirizzo dell’amministrazione.

Se tutto torna come prima, solo 24 ore dopo una retata, c’è evidentemente un grave problema che può essere risolto solo dall’amministrazione comunale, che ha l’obbligo di rendere Campo Marzo un parco dei vicentini. Le chiacchiere non hanno prodotto nulla e continueranno a non produrre nulla. Ora, Rucco continui pure nella sua prostrazione da campagna elettorale a Salvini: come sindaco non ci fa affatto una bella figura. Io voglio rimanere fermo nell’idea che per amministrare una città ci vogliono fatti e non solo inutili slogan.

Raffaele Colombara – Consigliere comunale di Vicenza, lista “Quartieri al centro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *