Breaking News

Valdagno, convegno sul futuro dell’economia tessile

Valdagno – Il futuro dell’economia tessile e le opportunità che l’alta manifattura sta offrendo alle nuove generazioni. Sarà questo il tema di una tavola rotonda, aperta al pubblico, che si terrà a Valdagno martedì 15 gennaio, alle 20.30, a Palazzo Festari, organizzata da Guanxinet Network ed Italia Innovation. L’incontro è ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

“Dopo anni di cambiamenti estremi e radicali – si legge nella presentazione dell’iniziativa, portati da fenomeni quali la globalizzazione, l’avvento delle tecnologie digitali e le grandi recessioni, in tutto il mondo l’economia manifatturiera sta vivendo una rinascita, fatta di approcci più responsabili verso la sostenibilità sociale ed ambientale, e la ricerca di produzioni di qualità superiore”.

In particolare nel settore tessile sembrano esserci segnali che indicano una avvio a conclusione della stagione del fast fashion e delle produzioni a basso costo, che lascerebbero il passo ad un consumo più ricercato e consapevole, riportando così i distretti produttivi ad alto valore aggiunto ad essere competitivi.

“Se dunque è da lontano – scrivono ancora gli organizzatori dell’evento di Valdagno – che sta arrivando questa spinta a rimettere l’umanità al centro del progresso, al tempo stesso c’è una realtà a noi molto vicina, che nella sua storia ha già saputo offrire al mondo un’idea di crescita economica sostenibile ed a favore dell’uomo. Questa idea è Valdagno, città tra le prime interpreti al mondo dell’economia sostenibile”.

Parteciperanno all’incontro Davide Favrin, amministratore delegato del Gruppo Marzotto, Giovanni Bonotto, direttore creativo di Bonotto, Fabrizio Servente, global brand advisor di Woolmark Company, John Bruce, docente di Strategic design and management alla Parsons School of Design di New York. Modera l’incontro Riccardo Illy, imprenditore, attualmente presidente del gruppo illy e già presidente della Regione Friuli Venezia Giulia. Alla serata parteciperanno anche trenta studenti universitari e post universitari, giunti a Valdagno da atenei di tutto il mondo, tra i quali Harvard, Yale ed Mit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *