Breaking News
Una illustrazione di Guridi
Una illustrazione di Guridi

Valdagno, apre la mostra “Nessun luogo è lontano”

Valdagno – Si inaugura sabato prossimo, 26 gennaio, in Galleria Civica, a Valdagno, la mostra “Nessun luogo è lontano”, dedicata al mondo dell’illustrazione e frutto di una sinergia nata tra il Comune di Valdagno e la Fondazione Štěpán Zavřel, di Sarmede (Treviso), dove trova casa la Mostra internazionale d’illustrazione per l’infanzia, giunta alla sua 36esima edizione. In esposizione ci saranno le opere di una quarantina di illustratori, per 150 illustrazioni selezionate e dedicate al tema delle fiabe in viaggio.

La mostra rimarrà aperta fino al 3 marzo e sarà affiancata da diversi eventi collaterali. In programma ci sono infatti sette laboratori per adulti e bambini, visite guidate per le scuole e il pubblico e due incontri con gli illustratori. In particolare una sezione speciale sarà dedicata al Giappone e al libro Mukashi Mukashi. Sarà poi presentato il tredicesimo albo illustrato sulle fiabe dal mondo, che nasce da una sinergia tra illustratori, esperti e studiosi del Giappone. Il volume è edito da Cosimo Panini con la collaborazione proprio della Fondazione Štěpán Zavřel.

All’interno di questa sezione troverà posto anche il gioco illustrato Memory Yōkai, mostri e spiriti giapponesi. Non mancheranno inoltre gli approfondimenti sul “pianeta migrante”, i viaggi nelle emozioni, nei mondi immaginari, nell’interiorità e i viaggi nello spazio, in occasione del cinquantesimo anniversario dello sbarco sulla luna.

“In questa nuova edizione – ha spiegato l’assessore alle politiche culturali, Michele Vencato – decliniamo il tema del viaggio in tutte le sue forme, compresa quelle interiori, dell’immaginazione e della memoria. Si parlerà anche del viaggio come distacco, a volte non voluto, dalle proprie radici e dalle proprie terre, a causa di guerre e povertà. Attraverso il mondo delle fiabe illustrate metteremo in evidenza gli ingredienti essenziali per compiere un viaggio, quali l’apertura, la crescita e la formazione”.

All’inaugurazione di sabato 26 gennaio, alle 17.30, interverrà anche l’illustratore Giovanni Manna, che si racconterà e darà una dimostrazione all’acquerello. Per la chiusura del 3 marzo, è invece previsto un tè con l’illustratrice e blogger giapponese Yoshiko Noda, conosciuta come Yocci.

La mostra sarà visitabile il giovedì e venerdì, dalle 16 alle 18.30, il sabato dalle 16 alle 19 e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è libero e sarà possibile visitare l’esposizione guidati dagli studenti del Liceo artistico Boccioni di Valdagno. Le prenotazione per le visite riservate alle scuole e per le attività laboratoriali potranno essere fatte rivolgendosi all’Ufficio eventi e cultura del Comune di Valdagno, al numero 0445-428223.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *