Breaking News

Smog, a Vicenza torna il semaforo verde

Vicenza – In miglioramento, nel territorio comunale di Vicenza, la qualità dell’aria. Dal livello di allerta 1 per smog, il semaforo arancione in vigore negli ultimi dieci giorni, si torna al semaforo verde, così come indicato dal bollettino pubblicato da Arpav sui livelli di pm 10.

Questo si traduce in una revoca delle limitazioni aggiuntive alla circolazione stradale. In pratica, da domani, martedì 22 gennaio, i veicoli diesel standard Euro 4 potranno tornare a circolare, almeno fino al prossimo bollettino dell’Agenzia regionale per la prevenzione e protezione ambientale, atteso per giovedì 24 gennaio.

Sono sempre valide, comunque, i provvedimenti introdotti nei mesi scorsi (così come le eccezioni alle disposizioni in vigore). Vale a dire che dal lunedì al venerdì, festivi esclusi, dalle 8.30 alle 18.30, in centro storico e nei quartieri della prima cintura urbana, non possono circolare i veicoli privati a benzina Euro 0, 1 e diesel Euro 0, 1, 2, 3; i veicoli commerciali a benzina Euro 0, 1 e diesel Euro 0, 1, 2, 3; i motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi non catalizzati, immatricolati prima dell’1/1/2000 e non conformi alla direttiva 97/24/C.

I quartieri interessati dal blocco del traffico sono Laghetto, San Pio X, San Bortolo, Quartiere Italia, San Francesco, Sant’Andrea, San Lazzaro, Santa Bertilla, Villaggio del Sole, Santi Felice e Fortunato e parte dei quartieri della Stanga (lato San Pio X) e di Saviabona. Più complete e dettagliate informazioni sulle disposizione per contrastare l’inquinamento atmosferico adottate a Vicenza, si può consultare questa pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *