Breaking News

Schio, nuovi marciapiedi per le vie Pasubio e Rovereto

Schio – Sono iniziati giovedì e proseguiranno per circa quattro mesi, a Schio, i lavori di riqualificazione dei marciapiedi di via Pasubio e via Rovereto, nel tratto dalla Fabbrica Alta fino alla Caserma Cella.

L’intervento prevede il rialzo della cordonata, così da migliorare la sicurezza dei pedoni e da rendere il marciapiede più fruibile. Nel tratto di fronte alla Fabbrica Alta è previsto il recupero dell’attuale pavimentazione, nonché il rifacimento di alcuni segmenti di quella storica, rovinati da precedenti interventi di scavo per la realizzazione di sottoservizi.

Nel tratto di strettoia sarà inoltre installato un semaforo fisso che verrà usato per regolare la circolazione con un senso unico alternato. Questo, considerato che con la realizzazione del marciapiede, la larghezza della sede stradale sarà ristretta rispetto a quella attuale. La viabilità sarà perciò regolamentata a senso unico alternato, con temporanea chiusura della strada quando i lavori interesseranno la strettoia.

L’importo dell’opera è di 120 mila euro. Alla spesa concorre anche la Regione Veneto, con un cofinanziamento di circa 71 mila euro per “Riqualificazione delle infrastrutture pubbliche destinate ad un utilizzo ai fini turistici per marciapiede via Pasubio”, considerato che il tratto interessato collega la nuova area sosta camper con il centro storico.

L’opera iniziata si inserisce in un più ampio disegno di miglioramento dell’area che comprende anche la realizzazione di una corsia centrale su via Maraschin, occupando una porzione della zona ex Lanerossi, per consentire l’incolonnamento delle auto che svoltano a sinistra per imboccare via XX Settembre ed evitare quindi di bloccare il traffico verso il centro. Una volta realizzata la corsia di svolta in via Maraschin, su via Pasubio sarà istituito il senso unico in uscita verso via Rovereto e, quindi, eliminato il semaforo che attualmente regola i flussi alternati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *