Breaking News

Pedemontana, un tratto potrebbe aprire ma…

Venezia – Un breve tratto della superstrada Pedemontana Veneta potrebbe aprire presto, anzi potrebbe essere già aperto, essendo ormai ultimato, ma non avviene per motivi legati alla ripartizione dei pedaggi. E’ il tratto compreso tra l’intersezione con l’autostrada A31 e Breganze. Come spiega infatti in una nota la società concessionaria Superstrada Pedemontana Veneta (Spv) il contratto di concessione prevede la possibilità di aprire, anche anticipatamente, le tratte ultimate, previo accordo tra la Regione ed il concessionario.

Sarebbe appunto questo il caso della tratta A31-Breganze, i cui lavori di realizzazione sono stati ultimati da tempo, e sulla cui apertura è stato raggiunto l’accordo. Ma questo non basta a mettere in esercizio l’infrastruttura. Poiché questo pezzo della futura Pedemontana si connette con il sistema autostradale, è necessario infatti che il concessionario entri entrare a far parte di Aiscat, ovvero l’associazione dei concessionari autostradali italiani, e stipuli l’accordo per la regolamentazione degli introiti da pedaggio.

In realtà il concessionario della Pedemontana Veneta è già entrato in Aiscat, il 13 novembre scorso, ma non è ancora stato stipulato l’accordo con gli altri gestori autostradali. L’accordo infatti permette che un automobilista, ad esempio, entri a Bari ed esca a Breganze, pagando un unico pedaggio a Spv, al termine del percorso. Quest’ultima concessionaria ripartirà poi il pedaggio con tutti gli altri concessionari, sulla base degli accordi stipulati. Ed è appunto questo accordo, non ancora raggiunto, che blocca tutto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *