Provinciavicenzareport

Solagna, mozzicone di sigaretta innesca un incendio

Solagna – Un piccolo incendio si è sviluppato nel pomeriggio di ieri lungo il perimetro del centro rafting Ivan Team, in via Fontanazzi, a Solagna. Ad accorgersi per primo di quanto stava avvenendo e, di conseguenza, ad intervenire subito per contenere il rogo, è stato Ivan Pontarollo, responsabile del centro.

“Per fortuna – ha raccontato Pontarollo – mi trovavo sul posto. Stavo lavorando alla manutenzione delle strutture del centro con un artigiano quando abbiamo visto del fumo e delle fiamme che stavano interessando delle sterpaglie lungo la massicciata della ferrovia in Valsugana. In breve tempo il fuoco si è propagato anche ad un piccolo deposito attrezzi che d’inverno è vuoto e stava per divorare alcune piante: subito siamo intervenuti con gli estintori”.

Subito è partita anche la telefonata al 115 e, in breve tempo, sono arrivati i vigili del fuco di Bassano del Grappa. La squadra accorsa ha definitivamente spento le fiamme e bonificato l’area. I danni causati dalle fiamme alla recinzione, alla copertura e ai tavolati del deposito ammontano ad alcune migliaia di euro.

In via Fontanazzi sono giunti anche i carabinieri della locale stazione per le indagini del caso. Secondo le prime verifiche sembrerebbe che, ad innescare le fiamme, sia stato un mozzicone di sigaretta lasciato cadere da un passante o da un’auto passata nelle vicinanze e poi, forse, spostato dal vento.

“Da amante della natura e del territorio – ha concluso Pontarollo – mi sento di fare un appello: considerato il periodo di siccità, bisogna evitare di lasciare fiamme libere lungo il ciglio delle strade e chiamare il 115 se si vede del fumo nei boschi. Se, dopo aver divorato il deposito degli attrezzi, le fiamme si fossero propagate al bosco vicino i danni sarebbero stati enormi”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button