Breaking News

Conferenza no vax alla Camera, il Pd insorge

Roma – “La Camera dei deputati non può diventare il palcoscenico per gli apprendisti stregoni e i seguaci delle loro pericolose teorie. L’incontro organizzato per domani a Montecitorio dall’onorevole del Movimento 5 Stelle, la bassanese Sara Cunial, insieme all’associazione Corvelva, deve essere assolutamente annullato”.A parlare così è Alessandra Moretti, consigliera regionale veneta del Partito Democratico, in sintonia con le posizioni in proposito espresse dal Pd di Bassano del Grappa, che ha denunciato l’iniziativa.

“I vaccini – ha aggiunto Moretti – sono fondamentali per salvare vite umane, ed è inaccettabile ascoltare in Parlamento fake news o veri e propri deliri sull’abolizione dell’obbligatorietà e il diritto alla libertà di cura. È grazie all’obbligatorietà che possiamo raggiungere l’immunità di gregge, fondamentale per tutelare i bambini immunodepressi, o affetti da malattie ematologiche, che non possono essere vaccinati. I Cinque Stelle dicono che la deputata Cunial ha agito a titolo personale? Bene, intervengano con il ministro Grillo e con il presidente della Camera Fico per cancellare questo incontro”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche la parlamentare vicentina dem Daniela Sbrollini, commentando l’iniziativa della Cunial anche alla luce della sentenza di ieri della Corte Costituzionale. “E’ incredibile osserva la senatrice – che la deputata bassanese insista nel definire pericolosi i vaccini. In un comunicato stampa diffuso dal Coordinamento regionale Veneto per la libertà delle vaccinazioni sono spiegati i motivi dell’iniziativa della parlamentare pentastellata: l’abolizione dell’obbligatorietà vaccinale e il diritto alla libertà di cura. Una caccia alle streghe dunque che continua su ogni fronte. Contro la scienza, contro le competenze, contro il buon senso, contro l’interesse comune. Contro i più deboli”.

“Nell’udienza di ieri, davanti alla Corte costituzionale – continua Sbrollini -, sono state discusse le questioni di legittimità costituzionale promosse dalla Regione Veneto sul decreto legge 73 del 2017, convertito nella legge 119 del 2017, in materia di vaccinazioni obbligatorie per i minori fino a 16 anni di età. La Corte Costituzionale ha dichiarato non fondate tutte le questioni prospettate. Non è stata giudicata l’efficacia delle vaccinazioni, confermate più volte da istituzioni come l’Organizzazione mondiale della sanità e l’Istituto superiore di sanità, oltre che da una lunga serie di piani nazionali vaccinali, quanto piuttosto la loro obbligatorietà”.

“La Regione Veneto con una legge del 2007 aveva introdotto un sistema di prevenzione delle malattie infettive basato solo sulla persuasione. Secondo i giudici costituzionali, le misure in questione rappresentano una scelta spettante al legislatore nazionale. Questa scelta è volta a tutelare la salute individuale e collettiva e fondata sul dovere di solidarietà nei confronti del prossimo (soprattutto di quello più debole e bisognoso di attenzione) nel prevenire e limitare la diffusione di alcune malattie”.

“Il passaggio da una strategia basata sulla persuasione a un sistema di obbligatorietà – conclude la senatrice – si giustifica alla luce del contesto attuale caratterizzato da un progressivo calo delle coperture vaccinali. La scienza faidate, quella che porta le persone ad informarsi prima sulla rete per poi andare da un medico, sta creando sempre più problemi. Sempre a svantaggio dei cittadini, spesso a vantaggio di imbonitori. Così come le bufale che alcuni movimenti mettono in rete per delegittimare la scienza e le competenze.”

Un commento

  1. Giannantonio Zanolli

    Il Movimento 5 Stelle che da sempre predicava la libertà di scelta vaccinale sul modello della Svizzera, fa una clamorosa inversione ed ora sembra per l’obbligo, sulla scia della Lorenzin e di AIFA.
    Rimane che in una democrazia mettere il bavaglio a chi non è d’accordo col Governo non fa bene ne alla salute, ne alla democrazia, considerato che nessuno ha il monopolio della Verità ..nemmeno l’ordine dei medici.
    Quando il potere vuole che esista una sola Verità siamo alla barbarie.
    « Ogni qualvolta una teoria ti sembra essere l’unica possibile, prendilo come un segno che non hai capito né la teoria né il problema che si intendeva risolvere. » K.Popper
    Proprio perché esistono molti dubbi è utile sentire molte campane.. e di campane con dati provati anche su salute e vaccini ce ne sono molte e discordanti.
    Si tratta di avere onestà intellettuale e disponibilità all’ascolto senza pretendere di essere già nella Verità .
    Molte opinioni diverse aiutano non per andare “dallo stregone ” ma per comprendere il perché qualcuno ci va e quale è la scelta migliore per ognuno.
    Per esempio questa è una campana che ha suonato ieri.
    ( World Health Organization certifica caso di poliomielite causato da modificazione del virus nel vaccino )
    https://www.seattletimes.com/seattle-news/health/un-2-polio-cases-in-mozambique-caused-by-virus-from-vaccine/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *