Breaking News
Nicola Ferronato, a sinistra, assieme a Stefano Pattaro, della cooperativa Il Cigno, di Cresole
Nicola Ferronato, a sinistra, assieme a Stefano Pattaro, della cooperativa Il Cigno, di Cresole

Caldogno, donato al Get il furgone per i ragazzi disabili

Caldogno – Il furgoncino che dal 2011 consente il trasporto dei dieci ragazzi disabili seguiti dal Gruppo educativo territoriale (Get) di Cresole è ora ufficialmente di proprietà della cooperativa Il Cigno, che segue i ragazzi. Dopo la delibera della giunta, infatti, nei giorni scorsi il sindaco di Caldogno, Nicola Ferronato, ha firmato con Stefano Pattaro il passaggio di proprietà, effettuato al prezzo simbolico di 100 euro.

Il mezzo, che a suo tempo era stato acquistato dal Comune grazie ai contributi di associazione Alpini e Donatori di Sangue di Vicenza, che sono stati consultati e che hanno dato il loro benestare, è quindi ora, a pieno titolo, di proprietà dell’associazione che da sempre lo gestisce e lo usa.

Il trasporto sociale, a Caldogno, è un’esigenza in costante aumento. Proprio per questo nel mese di ottobre 2018 il Comune ha avviato la ricerca di sponsor per riattivare il progetto “Solidarietà in movimento” della cooperativa Astra. Questa iniziativa è finalizzata a fornire ai servizi sociali un automezzo che possa consentire il trasporto delle persone con problemi di mobilità.

Il nuovo furgone dovrà sostituire il precedente, che nello scorso quadriennio ha percorso più di 160 mila chilometri per svolgere un servizio sempre più richiesto da anziani soli e disabili della comunità calidonense. Tutte le imprese, società, esercizi commerciali di Caldogno possono contribuire come sponsor per migliorare la qualità della vita delle persone meno fortunate, applicando il loro logo aziendale alla carrozzeria del mezzo. Sarà un modo diverso per fare pubblicità alla propria attività, diventando sponsor di un’iniziativa dall’elevato valore sociale.

Il referente autorizzato dal Comune a presentare il progetto ai potenziali sponsor è la cooperativa Astra: per qualsiasi chiarimento è possibile contattare la responsabile dell’iniziativa, Cristina Lanzarotti, al numero 339 3576678.

“Confidiamo nella generosità e nella sensibilità degli imprenditori – è l’auspicio del sindaco, Nicola Ferronato -. Peraltro il valore delle adesioni sarà deducibile fiscalmente: una pubblicità che avrà un fine nobile e sarà dunque vantaggiosa anche dal punto di vista economico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *