Breaking News
11 punti per Matic contro Udine, fino all'infortunio del 34esimo minuto
11 punti per Matic contro Udine, fino all'infortunio del 34esimo minuto

Basket, VelcoFin Vicenza fermata in casa da Udine

Vicenza – Sconfitta casalinga, ieri sera, per la VelcoFin InterLocks Vicenza, battuta al palasport di viale Goldoni, con il risultato di 37-42 dalla Delser Crich Udine nella prima giornata di ritorno della serie A2 di basket femminile. Aver limitato a soli 42 punti il bottino di una squadra forte e grintosa come quella friulana è sicuramente una nota positiva, indice di una difesa solida e attenta. Peccato, però, che a questo ottimo lavoro difensivo sia stato supportato da una prova altrettanto buona in fase offensiva.

Le percentuali di tiro delle biancorosse, infatti, sono proprio negative: la squadra di coach Aldo Corno ha tirato con il 20,5% dal campo (25% da due, con 13 tiri a bersaglio sui 51 tentati e poco meno del 6% da tre, con una sola tripla infilata, sulle 17 provate). Migliori, sebbene non esaltanti, le statistiche delle ospiti, comunque sufficienti a conquistare la vittoria. 25% di realizzazione dal campo per le cestiste guidate da Francesco Iurlaro (29% da due e 20% da tre). E’ stata del 75%, inoltre, la percentuale di tiri liberi realizzati (9 su 12), contro il 50% (8 su 16) della Velcofin.

Lasciando da parte le statistiche, il film della gara delle 18 vede la VelcoFin aprire le danze con Zanetti e Stoppa, 3-0. Le ospiti rispondono a tono e, all’ottavo minuto, il tabellone è in parità, 7-7. Gli ultimi due giri di lancetta vedono Udine mettere la freccia e chiudere il periodo a +7, 7-14.

Nella seconda frazione le biancorosse replicano alle avversarie con un altro 7-0 che fissa di nuovo la parità, 14-14, ma ecco che il pallino del gioco torna nelle mani della Delser: Sturma, Romani, Rainis e Vicenzotti griffano il 9-0 del 14-23. Matic, Colombo e Santarelli limano il passivo, che a metà gara si è ridotto a 5 punti, 18-23.

Nella ripresa le biancorosse risalgono fino a -2, 28-30 e poi incassano un nuovo 7-0 che le ricaccia indietro, 28-37. L’ultimo quarto è il più avaro di marcature: le due compagini litigano continuamente con il canestro, tanto che sono solo 9 i punti a referto per le padrone di casa; ancora meno, vale a dire 5, quelli delle ospiti (37-42 il risultato al quarantesimo), sufficienti però a tornare a Udine con i due punti in tasca. Per finire: dovrebbe essere di lieve entità il colpo al volto subito da Ivona Matic, al quarto minuto, dell’ultimo periodo. Fino a quel momento la pivot croata, uscita sul 34-37, aveva realizzato 11 punti, catturato 8 rimbalzi e recuperato 4 palloni.

Vicenza: Matic 11, Chicchisiola, Destro M. 3, Monaco, Colombo 4, Destro F, 4, Stoppa 10, Gamba, Ferri 3, Santarelli 1, Zanetti 1, Sartore ne

Udine: Bianco, Vella 4, Ianezic 7, Ivas ne, Sturma 2, Bric 2, Vicenzotti 11, Rainis 1, Ljubenovic 6, Romano 9

Di seguito le altre partita della prima giornata di ritorno del girone Nord:

  • Ponzano – Milano 59-63
  • San Martino di Lupari – Bolzano 44-65
  • Alpo – Varese 53-49
  • Carugate – Moncalieri 53-57
  • Costa Masnaga – Crema 69-72
  • Castelnuovo Scrivia – Itas Bolzano 72-63
  • Albino – Marghera 58-56

Classifica: Alpo 28, Crema e Costa Masnaga 26, Moncalieri 24, Castelnuovo Scrivia e Udine 22, Itas Bolzano e Vicenza 16, Marghera 14, Carugate e Milano 12, Albino e San Martino di Lupari 10, Ponzano 8, Bolzano 6, Varese 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *