Breaking News

Basket, Beretta Schio corsaro a Bourges

Bourges (Francia) – Importante vittoria in terra francese per il Beretta Famila Schio, che ieri sera ha espugnato il difficile campo del Tango Bourges Basket, imponendosi per 70-75. In questo incontro, valido per l’undicesimo turno di Eurolega, le arancioni sono state in testa fin dall’inizio, ma negli instanti finali hanno subito il ritorno in partita delle arancionere. Le transalpine si sono riavvicinate, portandosi ad un solo possesso di distanza, 70-72, alla fine, però, grazie alla tripla di Lavender, sono state le ospiti a festeggiare.

E’ un Beretta concreto e determinato quello che calca il parquet del Palazzetto dello sport del Prado. Al terzo minuto, infatti, le arancioni conducono per 0-10 (due triple di Gemelos e un piazzato a testa per Gruda e Lavender). Alla ripresa del gioco dopo il time out chiesto da coach Olivier Lafargue, Godin appoggia al tabellone il centro del 2-10, ma in questa fase sono le scledensi ad avere in mano il pallino del gioco, 4-18. Col passare dei minuti, però, Bourges ritorna in partita e, complici due triple consecutive, di Michel e Chartereau, alla prima sirena il vantaggio di Schio si è ridotto a soli 4 punti, 19-23.

Nella seconda frazione il Tango si avvicina ancora, 21-23, ma viene ricacciato indietro con autorità dalle ragazze di coach Vincent, che sanno sfruttare con intelligenza i tagli in area di Gruda e Lavender, 27-37. Per tutto il tempino, il Famila mantiene alti i ritmi e, arriva a +15, 30-45, prima del canestro pesante di Chartereau, che manda i quintetti negli spogliatoi sul 33-45. La pausa lunga spezza i ritmi di gioco e, nel terzo periodo la gara fatica ad ingranare. Nei primi tre minuti, si registrano infatti solo errori (a parte un tiro libero di Dotto, 33-46). Dal quarto minuto in poi, invece, la partita si fa più interessante. Le scledensi ripristinano il +15, 35-50, e poi accusano un break di 16-7, che permette alle transalpine di risalire a -6, 51-57.

Lavender rimpolpa il margine ospite, 51-59, prima della tripla di Raincock-Ekunwe, 54-59. Grazie ai centri di Gruda, Lisec e Crippa, Schio ripristina la doppia cifra di vantaggio, 54-65. Immediato il time out per le francesi, che tornate sul parquet trovano quatto punti pesanti, 58-65. Anche coach Vincent chiama a rapporto le sue: alla ripresa del gioco, però, gli arbitri fischiano a Quigley un fallo antisportivo. Johannès segna i due liberi, 60-65, ma Bourges spreca l’extra possesso. La tripla di Masciadri è ossigeno puro per le scledensi, 60-68. Le arancionere infilano altri due canestri, 64-68 e l’allenatore arancione ferma di nuovo il gioco per parlare con le sue ragazze.

Quattro punti a testa, per Quigley e Chartereau fanno avanzare il tabellone, ma non mutano il divario, 68-72, poi Michel ruba palla e serve Ouvina, che va da sola fino in fondo, 70-72. A scrivere la parola fine di questo intenso match ci pensa Lavender. Nel momento più delicato della gara, infatti, la lunga americana infila la tripla del +5, 70-75. Nell’azione successiva la difesa ospite blinda l’area e chiude ogni spazio alle padrone di casa, che devono così arrendersi.

Bourges: Raincock-Ekunwe 9, Ouvina 9, Chartereau 20, Rupert ne, Michel 13, Plouffe 2, Johannes 9, Berkani ne, Sharp 4, Godin 4

Schio: Filippi, Fassina, Masciadri 3, Lisec 5, Crippa 9, Gruda 14, Battisodo, Andrè 2, Dotto 7, Lavender 11, Quigley 18, Gemelos 6

Ecco gli altri incontri dell’undicesima giornata del gruppo A:

  • Nadezhda – Castors Braine 85-56
  • CCC Polkowice – Esbva-LM 86-66
  • Zvvz Praga – Ummc Ekaterinburg 82-73

Classifica: Ummc Ekaterinburg 21, Bourges Basket e Zvvz Praga 18, CCC Polkowice 17 e Nadezhda 17, Esbva-LM 15, Famila Schio 14, Castors Braine 12

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *